Report WrestleMania Backlash 2021 - WWE

Report WrestleMania Backlash 2021 – WWE

Report WrestleMania Backlash 2021 - WWE: Il capitolo finale dello Showcase of the Immortals

Ultimo aggiornamento:
WrestleMania Backlash 2021
Data di uscita
16 Maggio 2021
Luogo
WWE ThunderDome (Tampa, Florida)
Orario
00:00 (Italia), 18:00 (USA)
Luogo della messa in onda
WWE Network, Peacock (USA)

Ormai è passato più di un mese dalle due serate di WrestleMania 37, ma l’aura dello Showcase of The Immortals trova il suo epilogo nel pay-per-view di stasera: WrestleMania Backlash. Il PPV di stasera ci propone nella sua lineup il Lumberjack Match tra Damian Priest e The Miz, il Triple Threat per il titolo femminile di RAW, lo scontro per il titolo femminile di SmackDown, quello per i titoli di coppia di SmackDown ed infine i due main event. Stiamo parlando del Triple Threat con in palio il titolo WWE e lo scontro tra Roman Reigns e Cesaro che vede come premio il titolo Universale del Tribal Chief. A raccontarvelo in diretta sarà il vostro amichevole Alex Bruno di quartiere.

Report WrestleMania Backlash 2021

Il kickoff del pay-per-view inizia alle 00:00 italiane e, come di consueto, ci accolgono Kayla Braxton, Booker T, John “Bradshaw” Layfield Peter Rosenberg pronti ad illustrarci e a discutere della card dell’evento.  

Al tavolo di analisi si aggiunge brevemente Sonya Deville, la quale discute con gli altri analisti riguardo il match con in palio il titolo femminile di SmackDown, così come ritorna successivamente per parlare del Triple Threat per il titolo femminile di RAW.

La visuale si sposta brevemente su Dominik Mysterio, il quale si ritrova facciaa faccia i campioni di coppia di SmackDown Dirty Dawgs che si divertono a bullizzarlo per poi attaccarlo e scagliargli sopra un divano. Il figlio di Rey, poco dopo, viene soccorso da degli arbitri capeggiati da Jamie Noble.

Fa il suo ingresso al WWE ThunderDome il campione degli Stati Uniti Sheamus, pronto per dare il via alla sua Open Challenge di stasera.

OPEN CHALLENGE: SHEAMUS (c) VS RICOCHET

A rispondere a tale sfida titolata è Ricochet. Il One and Only sorprende l’avversario con un Dropkick, ma il Celtic Warrior non ci mette molto a recuperare la situazione e ad ottenere il pieno controllo della contesa arrivando a mettere a segno un’Irish Curse. Sheamus colpisce Ricochet con una serie di pugni alle corde e poi gli fa anche il Dublin Smile, ma Ricky ha un breve momento di ripresa con diverse Elbow Smash riuscendo ad evitare una Spinebuster ed a connettere con una Springboard Clothesline seguita da una Running Shooting Star Press ed uno Springboard Moonsault, prima di colpire l’avversario con un Backstabber dopo aver subito un Knee Strike dell’irlandese. Ricochet va a segno anche con una Springboard 450° Splash, poi tenta la 680° e rischia di essere colpito dal Brogue Kick prima di capitolare ad un Knee Strike.

VINCITORE: SHEAMUS

Nel post-match Sheamus cerca di pavoneggiarsi, ma viene attaccato alle spalle da Ricochet che arriva a rubargli la giacca ed il cappello per prenderlo in giro.

WrestleMania Backlash si apre con un breve filmato che vede come voce narrativa quella di Dave “Batista” Bautista.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP TRIPLE THREAT MATCH: RHEA RIPLEY (c) VS ASUKA VS CHARLOTTE FLAIR

L’opener della serata è il Triple Threat con in palio il titolo femminile di RAW, conteso tra la campionessa Rhea Ripley, Asuka Charlotte Flair. Le tre cercano subito un approccio tutte contro tutte, poi Charlotte esce fuori dal ring ritrovandosi contro le avversarie poco dopo. Asuka a Rhea si danno battaglia tra di loro, pur rimanendo entrambe alleate contro Charlotte, con la campionessa precedente che sembra di essere in vantaggio prima di essere trascinata fuori dal ring da Charlotte e colpita con un Exploder Suplex. La figlia di Ric Flair e l’australiana rimangono da sole sul ring, con la prima che domina la contesa fino all’intervento di Asuka. La Queen, però, non resta al tappeto a lungo ed atterra Rhea sull’apron prima di colpire Asuka con degli Stomp all’angolo, ai quali segue una sottomissione alle corde ed un Low Big Boot prima di subire diversi colpi di Striking dell’Empress of Tomorrow culminati con un’Armbar. Ripley torna nel ring, continuando a darsi battaglia con Charlotte dove prevale quest’ultima, la quale ottiene brevemente il controllo della contesa prima della ripresa della campionessa in carica. Rhea va a segno con un Low Dropkick ed un Suplex, ma Asuka interrompe lo schienamento ed atterra Rhea prima di colpire Charlotte con una serie di German Suplex, per poi colpire Rhea con un Hip Attack all’angolo. La nipponica sembra ottenere il pieno controllo della contesa, riuscendo a tenere a bada entrambe le avversarie, arrivando ad atterrare Rhea con un Missile Dropkick ed un Knee Strike dall’apron prima di essere fatta cadere da Charlotte che, poco dopo, esegue il suo Moonsault fuori dal ring su entrambe le avversarie. Rhea, però, prende la Regina all’angolo ma poco dopo viene raggiunta da Asuka ed entrambe vanno a segno con un Double Superplex sulla Flair. Le tre si danno battaglia, ma stavolta Charlotte contrattacca un Double Suplex su di lei con un Chop Block e, poco dopo, esegue una Double Natural Selection tentanto di schienarle entrambe ma non ha avuto la stessa fortuna di Roman Reigns. Charlotte tenta un Moonsault, ma viene colpita da un Codebreaker di Asuka, la quale evita una Riptide tentando un’Asuka Lock prima che l’Australiana venga messa al tappeto da un Big Boot di Charlotte. La giapponese viene atterrata da un Big Boot di Charlotte prima di capitolare alla Riptide decisiva.

VINCITRICE ED ANCORA CAMPIONESS: RHEA RIPLEY

La regia manda in onda l’arrivo al’arena dell’All-Mighty WWE Champion Bobby Lashley Montel Vontavious Porter.

La visuale si sposta brevemente su John Morrison & The Miz, i quali discutono del Lumberjack Match dell’A-Lister con Damian Priest. Morrison rassicura il compare dicendogli che ha un piano e sa essere molto persuasivo.

Intanto ci spostiamo brevemente in infermeria, dove Rey Mysterio convince Dominik che non può lottare stasera.

SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH: DIRTY DAWGS (DOLPH ZIGGLER & ROBERT ROODE) (c) VS REY MYSTERIO

Il prossimo incontro, per l’appunto, è quello in cui i campioni di coppia di SmackDown Dirty Dawgs devono difendere le cinture dall’assalto dei Mysterios, ma è soltanto Rey Mysterio a presentarsi per stasera a causa dell’attacco ai danni di Dominik avvenuto nel kickoff. Rey si lancia all’attacco degli avversari, riuscendo comunque a dominare la contesa tenendo a bada i Dawgs ma ben presto è costretto a subire la superiorità numerica di Dolph Ziggler & Robert Roode. Rey, nonostante tutto, atterra Roode con una Senton dall’apron, ma ritrovandosi da solo contro due non può riuscire a dominare in maniera netta. I campioni di coppia non ci mettono molto ad ottenere il pieno controllo della contesa, con Roode che scaglia il luchador all’angolo ma questi neutralizza brevemente l’interferenza di Ziggler prima di tornare a subire i colpi del canadese. I Dawgs vanno a segno con una combo Facebuster & Fameasser, cementificando il loro dominio prima che Ziggler contrattacchi lo Slide Splash del mascherato con un Superkick. Mysterio si riprende nuovamente fa sbattere la spalla sinistra di Roode e quella destra di Ziggler contro il paletto. Poco dopo fa il suo ingresso un dolorante Dominik Mysterio, che chiede il tag al padre ma questi invece tenta la 619 ma, a causa di Roode, finisce per subire la Zig Zag dello Show Off. Dominik è costretto a guardare impotente i campioni prendersela col padre, anche se questi ritorna comunque in pieno controllo dopo un Diving Bulldog su Roode prima di dare il tag al figlio. L’atleta di terza generazione tenta la rimonta ma viene schiantato al suolo con una Spinebuster di Roode ed un’Assisted Neckbreaker di entrambi gli avversari. Stavola tocca a Rey guardare il figlio malmenato dai Dawgs, ma Dominik stronca la Sweet Chin Music di Ziggler con un Superkick. Rey torna l’uomo legale, ma finisce soltanto per subire i colpi di Roode riuscendo però per riprendersi e colpire il canadese con una 619, prima di cedere il posto a Dominik che va a segno con la Frog Splash decisiva.

VINCITORI E NUOVI CAMPIONI: THE MYSTERIOS

Nel post-match i neo-campioni vengono intervistati da Kayla Braxton, i quali sono contenti di aver fatto la storia stasera.

La visuale si sposta su John Morrison, il quale raggiunge il camerino dei Lumberjacks scoprendo però che dentro ci sono solo zombi.

La visuale si sposta fuori dal camerino di Roman Reigns, con Jimmy Uso che entra in esso raggiungendo il fratello Jey chiedendogli dove si trova il cugino, per poi cercare di persuadere il gemello che meritano di meglio che essere i lacchè del cugino. Reigns si presenta e Jimmy si dilegua dopo aver augurato buona fortuna al Tribal Chief.

Torniamo da Morrison che cerca di convincere Miz che i Lumberjacks sono zombi.

LUMBERJACK MATCH: DAMIAN PRIEST VS THE MIZ (w/JOHN MORRISON)

Il prossimo incontro è il Lumberjack match tra Damian Priest The Miz, con i lumberjack zombi offerti gentilmente dallo sponsor del pay-per-view: il film di Zack Snyder “Army of the Dead”. Persino i commentatori si dileguano all’arrivo dei morti viventi, così l’incontro può avere ufficialmente inizio. L’A-Lister, volta circondato dagli zombi torna nel ring riuscendo a buttare fuori Priest, il quale però non ha alcuna paura dei non-morti che circondano il quadrato. L’Awesome One ottiene il pieno controllo della contesa ma gli zombi gli giocano un brutto scherzo e lo trascinano fuori dal ring, ciò permette a Priest di colpirlo con una Clothesline una volta tornato nel ring. L’Archer f Infamy va a segno con la sua Elbow Smash all’angolo, seguita da uno Spinning Heel Kick dalla terza corda prima di essere bloccato nella Figure 4-Leglock di Miz prima di essere entrambi trascinati fuori dal ring dagli zombi. Miz e Priest si alleano contro i morti viventi, riuscendo a metterli tutti KO, prima che il portoricano vada a segno con una Broken Arrow sull’attore. Ma in arrivo di Miz ritorna John Morrison, che permette all’amico di andare a segno con una Running Knee su Priest. Johnny Drip Drip, nel frattempo, si occupa degli zombi venendo però catturato da essi e, poco dopo, Priest va a segno con la The Lights decisiva.

VINCITORE: DAMIAN PRIEST

Nel post-match gli zombi si apprestano a divorare Miz.

La visuale si sposta brevemente su Braun Strowman, salvo poi spostarsi sugli Usos ancora nel mezzo di una discussione familiare.

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH: BIANCA BELAIR (c) VS BAYLEY

Il prossimo incontro è quello valevole per il titolo femminile di SmackDown, conteso tra la campionessa Bianca Belair Bayley. Le due iniziano a darsi battaglia, con l’EST of WWE che scaraventa l’avversaria fuori dal ring prima di bloccare il braccio sinistro della Role Model, ripiegando poi su un’Headlock ed uscendo da uno schienamento di Bayley. Bianca è in pieno controllo della contesa, mettendo a segno anche un Moonsault rimbalzando dalle corde ma l’ex-Hugger, poco dopo, passa al contrattacco e scaglia la campionessa contro l’angolo riuscendo finalmente a recuperare lo svantaggio accumulato per poi arrampicarsi sulla terza corda, ma Bianca la attacca costringendola, però, ad andare a segno con una Stunner dall’apron. L’EST, però, risponde con un Vertical Suplex prima che entrambe finiscano fuori dal ring ed in seguito Bayley scaglia l’avversaria contro i gradoni d’acciaio prima di colpirla con un Suplex fuori dal ring. Bayley va a segno con una Sidewalk Slam e schiena l’avversaria, la quale la fa cadere fuori dal ring uscendo dallo schienamento. La Role Model ride in faccia alla rivale, ma quest’ultima risponde con un sonoro ceffone riuscendo ad iniziare la sua rimonta e, dopo aver evitato la finisher dell’avversaria, va a segno con una Spinebuster. Bayley colpisce Bianca con una Clothesline, connettendo poi con la Diving Elbow Drop prima di far sbattere la campionessa contro il paletto. L’EST evita il Suicide Dive di Bayley, colpendola con un Facebuster contro l’apron poco dopo. Seguono dei tentativi di roll-up della Role Model, la quale poi infila le dita negli occhi dell’avversaria prima di prenderle la treccia ed usarla per eseguire la Bayley-to-Belly ma Belair ancora non cede e, poco dopo, inchioda la Role Model con un roll-up.

VINCITRICE ED ANCORA CAMPIONESSA: BIANCA BELAIR

Nel post-match Bayley se la prende con Michael Cole.

La visuale si sposta su Kevin Patrick intento ad intervistare Montel Vontavious Porter, il quale dubita della capacità intellettive di Braun Strowman e ritiene che il proprio assistito, Bobby Lashley, uscirà come vincitore dal pay-per-view essendo l’All-Mighty WWE Champion.

La regia inquadra Drew McIntyre.

WWE CHAMPIONSHIP TRIPLE THREAT MATCH: BOBBY LASHLEY (c) (w/MONTEL VONTAVIOUS PORTER) VS DREW MCINTYRE VS BRAUN STROWMAN

Il penultimo incontro della serata è il Triple Threat Match con in palio il titolo WWE, conteso tra Drew McIntyre, Braun Strowman e l’All-Mighty WWE Champion Bobby Lashley. Il CEO dell’Hurt Business cerca di allearsi con McIntyre, ma Strowman li anticipa attaccandoli entrambi ed in breve tempo sono lo Scottish Warrior ed il Monster Among Men a darsi battaglia. Lashley e McIntyre eseguono un Double Vertical Suplex su Strowman, per poi combattersi tra di loro con predominio di McIntyre che, nel frattempo, atterra Strowman con un Glasgow Kiss prima di essere trascinato fuori dal ring da Lashely ma entrambi, poco dopo, vengono colpiti da un Crossbody di Strowman. L’ex-Wyatt Family ca a segno con una Chokeslam sul CEO, poi tenta la Running Powerslam ma Lashley cerca di bloccarlo nella Hurt Lock prima di essere atterrati da un Crossbody di MicIntyre, il quale colpisce il Dominator con un Belly-to-Belly ed un altro Crossbody, prima di atterrare Strowman con un Neckbreaker. Lashley si riprende e colpisce lo scozzese con un Belly-to-Belly, per poi atterrare Strowman con una Chokeslam prima di scagliare McIntyre contro la barricata e contro il paletto. Braun colpisce il CEO con i gradoni d’acciaio, che lancia sulla rampa poco dopo, ma viene atterrato da una Claymore dello Scottish Warrior che, poco dopo, porta Lashley sulla rampa e tenta un Suplex ma è lui stesso a venir colpito da tale manovra. Tuttavia McIntyre, poco dopo, si riprendere e scaglia Lashley contro la zona dei led sulla rampa prima di essere colpito da Braun. Strowman atterra lo scozzese con un pugno al petto, colpendolo poi con una Running Senton prima di essere colpito da una Michinoku Driver dello scozzese. Il Monster Among Men va per lo Strowman Express, venendo però colpito con un altro Belly to Belly prima di prendere lo scozzese al volo e scagliarlo sul tavolo dei commentatori con una Powerbomb. Strowman ha intenzione di chiudere il match con la Running Powerslam, ma viene colpito dalla Claymore ma poco dopo fa il suo ritorno Lashley che, dopo aver gettato McIntyre fuori dal ring, colpisce Strowman con la Spear decisiva.

VINCITORE ED ANCORA CAMPIONE: BOBBY LASHLEY

Poco prima dell’inizio del main event, Reigns ordina a Jey Uso di trovare suo fratello Jimmy.

WWE UNIVERSAL CHAMPIONSHIP MATCH: ROMAN REIGNS (c) (w/PAUL HEYMAN) VS CESARO

Ma adesso arriviamo al main event di questo WrestleMania Backlash, il campione Universale “The Tribal Chief” Roman Reigns è pronto a difendere la cintura dall’assalto di Cesaro. Il Superman Svizzero si lancia subito all’attacco, mentre il Tribal Chief cerca di resistere gli attacchi prima di bloccare l’avversario in un’Headlock. Cesaro atterra Reigns con uno Shoulder Block e tenta diversi roll-up, costringendo l’Head of the Table ad uscire fuori dal ring ed a consultarsi con il consigliere Paul Heyman, decidendo quindi di fare sul serio e colpendo il contendente con diversi colpi all’angolo prima di essere atterrato da uno Springboard European Uppercut dello svizzero, il quale cerca di fagli assaggiare gli Swing che ha già subito una “vecchia conoscenza” di Reigns ma il Big Dog resista e, poco dopo, ottiene il pieno controllo della contesa. Roman blocca il rivale stavolta in una Chin Lock, poi lo scaglia al suolo con un Suplex e torna a colpirlo più volte all’angolo prima di stroncare la ripresa del Cyborg Svizzero con una Clothesline. Il Big Dog va a segno anche con un Samoan Drop, poi prepara il Superman Punch ma Cesaro lo evita e colpisce il samoano con un potente European Uppercut. Lo svizzero usa più volte l’European Uppercut ed un Big Boot, per poi chiudere Reigns nella Sharpshooter ma il Big Dog si libera toccando la corda inferiore, ma poco dopo lo colpisce con un Corckscrew Splash ed un European Uppercut sulla barricata. Lo svizzero sfodera anche un Diving Crossbody, poi fa sbattere la testa dell’avversario contro il paletto prima di essere fatto cadere dall’ex-Shield con un Big Boot che, non contento, gli preme violentemente il braccio destro contro il turnbuckle per poi colpirlo con un Dropkick sull’apron. Cesaro non cede, ma il Big Dog prende di mira il braccio destro dello svizzero prima di atterrarlo con una Clothesline. Il Tribal Chief diventa sempre più violento, atterrando poi il rivale con un Big Boot ma lo svizzero piano piano si riprendere e va a segno con una Discus Clothesline e, nonostante il dolore al braccio destro, infierisce sul Big Dog con un altro European Uppercut ed un Superplex. Cesaro prepara la Sharpshooter, ripiegando brevemente su un Double Foot Stomp e tenta la Neutralizer, ma Reigns la evita e lo blocca nella Fijiwara Armbar nel braccio infortunato, per poi colpirlo con un potente Superman Punch. Roman va per la Spear ma viene colpito da un European Uppercut, ma poco dopo riesce a bloccare Cesaro nella Guillottine ma Cesaro esce miracolosamente con una Spinebuster e, poco dopo, connette con la Sharpshooter poi trasformata nella YES Lock ma Reigns si libera e colpisce ripetutamente l’avversario, per poi connettere con una Sit-Out Powerbomb. L’Head of the Table continua a colpire Cesaro con potenti pugni, per poi chiuderlo in una Front Facelock trasformata in una Guillottine ma il Cyborg Svizzero ritrova la forza e contrattacca con una Spinebuster ma rimane bloccato nella Guillottine prima di svenire ad essa.

VINCITORE ED ANCORA CAMPIONE: ROMAN REIGNS

Nel post-match si presenta Jey Uso con una ghirlanda che mette al collo del cugino. Poco dopo Jey attacca selvaggiamente Cesaro, ma mentre cerca di connettere con la Uso Splash si sente un “BURN IT DOWN!” e fa il suo ingresso Seth Rollins. Il Messiah ha un faccia a faccia con il suo ex-compagno dello Shield e, poco dopo, attacca anche lui Cesaro arrivando a colpirlo più volte con una sedia. The Architect fa sbattere il braccio di Cesaro avvolto con la sedia su un paletto, per poi colpirlo con il Curb Stomp.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff, ci sono diverse posizioni disponibili, se sei interessato CLICCA QUI

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!



Seguici su Google News

Report WrestleMania Backlash 2021 - WWE
Report WrestleMania Backlash 2021 – WWE
Un pay-per-view non memorabile ma buono
WrestleMania Backlash, nome a parte, non è risultato allo stesso livello dello Showcase of the Immortals ma è risultato comunque un evento discretamente intrattenente con qualche piccola perla
Open Challenge
6.1
RAW Women's Championship Triple Threat Match
7
SmackDown Tag Team Championship Match
5.6
Damian Priest vs The Miz
6
SmackDown Women's Championship Match
7.3
WWE Championship Triple Threat Match
7.8
WWE Universal Championship Match
8.5
Fattori Positivi
Il main event, un buon incontro che ha dato una forte immagine ai due partecipanti
Il match con in palio il titolo WWE, anch'esso un incontro di alto livello
Fattori Negativi
Lo scontro con in palio il titolo femminile di SmackDown, abbastanza deludente
La presenza non necessaria degli zombi
6.9

Altre storie
SmackDown 11-06-2021 - Risultati Live
SmackDown 11-06-2021 – Risultati Live
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: