Ring of Honor
Ring of Honor

ROH annuncia il ritorno del Pure Championship!

Ultimo aggiornamento:

ROH annuncia il ritorno del Pure Championship! La Ring of Honor ha annunciato il ritorno del prestigioso Pure Championship, a distanza di quattordici anni dal suo ritiro

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Quest’oggi la Ring of Honor ha fatto un grandissimo annuncio sul proprio sito: dopo quasi quattordici anni dal suo ritiro, verrà riportato in vita il prestigioso ROH Pure Championship.


Il titolo verrà assegnato in seguito a un torneo, i quali primi round si disputeranno a Pure Excellence, evento che si svolgerà il 10 e l’11 aprile rispettivamente a Columbus e a Pittsburgh.

Pure Wrestling Rules

Il titolo veniva conteso in incontri che seguivano le “Pure Wrestling Rules”:

  • Durante il match, ogni lottatore ha massimo tre occasioni per toccare le corde con il fine di interrompere schienamenti e sottomissioni. Dopo aver esaurito le tre “rope breaks”, i tentativi di schienamenti e sottomissioni saranno considerati legali anche sotto la corda del ring.
  • Non sono permessi pugni chiusi sul volto durante il match, solo schiaffi e chop sono permessi. I pugni sul resto del corpo (facendo eccezione dei colpi bassi) sono permessi. Se si viola questa regola una prima volta, l’arbitro dà un avvertimento al lottatore; se si viola una seconda volta; il lottatore viene penalizzato con un “rope break” in meno; se il lottatore viola la regola e ha già esaurito i “rope break”, scatta la squalifica.
  • Se un lottatore esce fuori dal ring, ha venti secondi per rientrare.

A differenza degli incontri normali, il cambio di titolo può avvenire anche per squalifica o “countout”.
Non è ancora chiaro, però, se tali regole torneranno valide assieme al titolo.

Storia del titolo

Il titolo venne creato nel 2004. Il primo lottatore a detenere la cintura fu AJ Styles, il quale sconfisse CM Punk nella finale di un torneo al ROH 2nd Anniversary Show.
Styles dovette rendere vacante il titolo nell’aprile dello stesso anno dopo due mesi di regno. Questo perché l’allora TNA decise di rimuoverlo da tutti gli show della federazione indy in seguito alla controversia con protagonista Rob Feinstein.
Tra il 2004 e il 2006 il titolo passò tra le mani di sette lottatori, fino a quando l’allora ROH World Champion Bryan Danielson unificò i titoli dopo aver sconfitto Nigel McGuinness in uno show a Liverpool del 12 agosto 2006. In seguito all’unificazione, il ROH Pure Championship venne ufficialmente ritirato.

Il motivo dietro il suo ritorno

Will Ospreay, atleta di punta della categoria dei pesi leggeri in NJPW, ha espresso tramite un tweet il desiderio che la ROH riportasse in vita il titolo. La federazione ha risposto chiedendo ai fan se avrebbe dovuto riportare in vita tale titolo e la loro risposta è stata subito positiva.

Per rimanere informati sul mondo del wrestling, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordTwitter e Twitch.

Se volete far parte della nostra community, entrate nel gruppo Telegram.