Amici di The Shield Of Wrestling, il direttore è qui in vostra compagnia per gli Ups and downs di Smackdown Live.

Diamo il via alle danze con gli Ups&downs

DOWNS:

Una cosa assolutamente non scontata ma in questo caso non ci sono veri e propri punti negativi della puntata.

UPS:

•WHAT’S UP R- TRUTH? – Ups&Downs 

La risposta è “sempre bene” infatti R-Truth è veramente un prodotto quasi sicuro e ce l’ha dimostrato anche nell’opener di Smackdown Live. R-Truth è stato tirato fuori un’altra volta dalla scatola delle cose vecchie ed ha sfoderato una buona prestazione contro The Miz, avviando lo show in maniera più che dignitosa.

•10 – Ups&Downs 

Finalmente potrebbe tornare sulla cresta dell’onda Tye Dillinger, un buon wrestler che ha sempre raccolto meno del dovuto. La WWE, dopo aver visto il buon lavoro da aggressore, di Randy Orton, sembra voler replicare facendo passare la vipera da Jeff Hardy a Tye Dillinger. Questo sicuramente riporterebbe on screen, più spesso Tye, facendolo tornare magari anche a lottare in un PPV. perando non sia solo un fuoco di paglia.

 

•Considerazioni neutrali: 

Apertura insolita dello show ma quando c’è R-Truth difficilmente ci si annoia. Per il resto Smackdown Live prosegue bene, non offrendo grossi spunti per critiche e suggerendo scenari interessantI : la possibile  separazione tra Lana e Rusev, la nuova vittima di Orton ed il proseguimento verso un livello succesivo, della figura da “molestatore” della famiglia di AJ, interpretata da Smoa Joe. Aver ripreso una storia del genere, nel 2018 potrebbe essere un rischio ma non va giudicata prima. L’unico errore da non commettere ora è quello di cominciare la prossima puntata di SDL, senza spiegare cosa è accaduto dopo il suono del campanello.

Come detto, tutto sommato una puntata veramente soddisfacente.