The HeXagon #4: il primo Bound For Glory | Si è da poco concluso Bound For Glory, l’evento più importante targato IMPACT! Wrestling che ha regalato numerose emozioni e colpi di scena. Per l’occasione, nel nuovo episodio di questa rubrica andremo indietro nel tempo fino alla sua prima edizione.

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

L’ultima edizione di Bound for Glory ha sicuramente regalato numerose emozioni e colpi di scena mantenendo la tradizione del PPV più importante della compagnia. Sin dal suo debutto nel lontano 2005, la TNA (Total Nonstop Action Wrestling) aveva già capito sin da subito le potenzialità di questo evento rendendolo di fatto la loro WrestleMania. Accendiamo la macchina del tempo e torniamo al 23 ottobre 2005 presso l’Impact Zone di Orlando in Florida.

Dopo mesi e mesi di vicissitudini e rivalità, la card è stata composta e a risaltare è stato sicuramente l’elevato numero di incontri presenti. Ben 11 match hanno composto il primo Bound For Glory e non potevano di certo mancare i volti principali della compagnia. Aj Styles, Abyss, Christopher Daniels, Jeff Jarrett, Gail Kim, Samoa Joe, Chris Sabin e molti altri erano in lizza per scrivere la storia e così è stato.

Difficile riassumere tutto l’evento riportando ogni singola rivalità e costruzione del match, pertanto ci concentreremo solo su un lottatore che in quella notte raggiunse il punto più alto della sua carriera. Un lottatore storico che esordì nella storica ECW ma che non riuscì mai a ricevere le giuste attenzioni da parte della WWE. Di chi stiamo parlando? Di Rhino e la storica impresa che lo condusse nel main event di Bound For Glory.

Cosa accadde quella sera?

In programma nella zona main event c’era un Monster’s Ball match che vedeva coinvolti Rhino, Abyss, Sabu, e Jeff Hardy. La tipologia di incontro prevede che pinfalls e sottomissione possono essere fatto ovunque e, come se non bastasse, non è prevista nessuna squalifica. L’incontro è in pieno stile hardcore e i quattro partecipanti non hanno deluso le aspettative. Dopo molti sacrifici, a prevalere è Rhino grazie al pin vincente su Jeff Hardy a segued della sua Rhino Driver eseguita dalla seconda corda. Al termine dell’incontro, Larry Zbyszko ha annunciato un Ten-Man Gauntlet Match che avrebbe consentito di determinare chi avrebbe successivamente sfidato Jeff Jarrett per l’NWA World Heavyweight Championship.

L’incontro in realtà serve per sostituire Kevin Nash nel main event. Tanti i partecipanti, molti dei quali avevano già combattuto durante la serata. Abyss, A.J. Styles, Jeff Hardy, Kip James, Lance Hoyt, Monty Brown, Rhino, Ron Killings, Sabu e Samoa Joe hanno preso parte all’incontro. Le regole sono molto semplici: due lottatori iniziano il match e ogni due minuti si sarebbe aggiunto un altro wrestler. Per eliminare gli avversari è necessario gettarli fuori dal ring facendoli passare sopra la terza corda. A contendersi la finale sono stati Abyss e Rhino ma quest’ultimo ha vinto la contesa dopo aver sollevato Abyss scaraventandolo fuori dal quadrato.

La tanto attesa consacrazione arriva nel primo Bound For Glory

Rhino non ha nemmeno il tempo di riposare che si ritrova subito Jeff Jarrett alle sue spalle. Da storyline, una cassa da morto è stata posizionata nel ring come simbolo della fine che avrebbe fatto chiunque avesse sfidato il campione. Tito Ortiz era lo Special Guest Referee che ha segnato il conteggio vincente di Rhino il quale, dopo numerose scorrettezze da parte di Jeff Jarrett, ha connesso la sua Gore dopo aver evitato un colpo di chitarra da parte del campione diventando il nuovo NWA World Heavyweight Champion. Al termine della contesa, AMW, Jarrett, e Team Canada hanno attaccato Rhino chiudendolo nella cassa da morto ma l’arrivo del Team 3D e dei 3LiveKru ha generato una rissa dalla quale Rhino esce trionfante con i suoi detrattori al tappeto concludendo l’evento con il titolo sollevato al cielo.

Il 2005 era stato l’anno di svolta per la TNA e il primo Bound For Glory ottenne buone recensioni grazie ad ottimi match (uno su tutti AJ Styles vs Christopher Daniels) e ad ottimi espedienti narrativi che hanno gettato le basi di quello che oggi è l’evento più importante di IMPACT! Wrestling.

Di seguito potete trovare la card completa dell’evento.

  • Sonjay Dutt ha sconfitto Alex Shelley, Austin Aries e Roderick Strong – Fatal 4-way match
  • Samoa Joe ha sconfitto Jushing Linger – Single match
  • The Diamonds in the Rough (David Young, Elix Skipper e Simon Diamond) hanno sconfitto Apolo, Shark Boy e Sonny Siaki – Six-man tag team match
  • Monty Brown ha sconfitto Lance Hoyt – Single match
  • Team Canada (A-1, Bobby Roode e Eric Young) ha sconfitto 3Live Kru (B.G. James, Konnan e Ron Killings) – Six-man tag team match
  • Petey Williams ha sconfitto Chris Sabin e Matt Bentley (con Traci) – Three Way Ultimate X match per il #1 Contender al titolo TNA X Division Championship
  • America’s Most Wanted (Chris Harris e James Storm) (con Gail Kim) (c) hanno sconfitto The Naturals (Andy Douglas e Chase Stevens) – Tag team match per il titolo NWA World Tag Team Championship
  • Rhino ha sconfitto Abyss (con James Mitchell), Jeff Hardy e Sabu – Four-way monster ball match
  • AJ Styles (c) ha sconfitto Christopher Daniels (1-0) – 30-Minute Iron Man match per il titolo TNA X Division Championship
  • Rhino ha sconfitto Abyss, AJ Styles, Jeff Hardy, Kip James, Lance Hoyt, Monty Brown, Ron Killings, Sabu e Samoa Joe – Ten-man gauntlet match
  • Rhino ha sconfitto Jeff Jarrett (con Gail Kim) (c) – Single match per il titolo NWA World Heavyweight Championship

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.