AEW Revolution 2021 – Anteprima

Tutto quello che dobbiamo aspettarci da AEW Revolution

AEW Revolution 2021
Data di uscita
7 Marzo 2021
Luogo
Daily's Place di Jacksonville
Orario americano (Main Card)
8:00 PM ET, Dom 7 Mar
Orario italiano (Main Card)
2:00, Lun 8 Mar
Dove vederlo
FITE TV, SKY Primafila

Torna la All Elite Wrestling in Pay-Per-View e lo fa con AEW Revolution un evento che l’anno scorso entrò nei libri di storia del Pro-Wrestling grazie al match tra gli Young Bucks e Adam Page & Kenny Omega.

Circa 365 giorni dopo una AEW più matura e più aperta all’innovazione si appresta a mettere in scena il PPV che apre le danze dei “4 Big Four” di casa Jacksonville.

Rivoluzione è la parola più corretta per questo evento poiché la card presenterà delle vere e proprie novità per un contesto major.

Senza perdere altro tempo non resta che immergerci con un’analisi match su match di quanto vedremo questa domenica.

Anteprima AEW Revolution

Buy In:

Tag Team Match: Riho &Thunder Rosa vs Dr. Britt Baker & Reba

Spazio in PPV per le atlete in un buon incontro di coppia femminile utile a riscaldare i motori. La rivalità tra Thunder Rosa e Britt Baker la conosciamo bene e i momenti che le vedranno coinvolte saranno sicuramente i più energici. Il team Face penso che non faticherà troppo ad ottenere il successo.

Vincitrici: Riho &Thunder Rosa

Main Card:

AEW World Tag Team Championship: The Young Bucks (C) vs The Inner Circle (MJF & Chris Jericho)

Partiamo dall’eccellenza della promotion, il Tag Team Wrestling. Una rivalità partita decisamente in sordina poiché maggiormente legata alla prospettiva del match tra i Bucks e i Good Brothers. Un incontro che sia chiaro non è stato cancellato ma solo posticipato. Concentrandoci sul match proposto in questa card, MJF e Jericho consolidano questo loro rapporto ambiguo, due caratteri forti ma astuti e il tradimento aleggia sempre come sensazione. Il primo obiettivo è stato raggiunto da Maxwell, quello di far cacciare Sammy Guevara dopo averlo messo contro tutto il gruppo. Il secondo obiettivo sarebbe quello di vincere i titoli con Le Champion (che tornerebbe legittimamente a poter farsi chiamare così) ma di fronte hanno gli assi della divisione di coppia mondiale, pur destabilizzati dalla svolta personale della faida con tanto di attacco al povero Papa Bucks. Un match con grande Star Power ma che difficilmente pareggerà il livello delle precedenti contese di Matt e Nick in PPV.

Vincitori: The Young Bucks

Big Money Match: “Hangman” Adam Page vs Big Money Matt Hardy

Match da Mid/Upper Card che potrebbe svoltare il periodo transitorio di “Hangman”. La AEW sta raccontando un lavoro di ricostruzione di Page, a livello di risultati e a livello mentale. Adam non si fida più di stare in gruppo e per questo ha più volte rifiutato l’ingresso nel Dark Order. I membri della stable del compianto Brodie Lee si son dimostrati amici veri e hanno aiutato Adam nel momento del bisogno. Matt Hardy invece ha solo finto di essere amico di Page tentando di lucrare su di lui in un momento di debolezza ma finendo clamorosamente trappola dell’astuzia del Cowboy. Il maggiore degli Hardy ha firmato così un contratto di un 1vs1 in cui se dovesse perdere il match perderà anche gli introiti del primo periodo del 2021. Adam ha messo sul piatto anche la sua parte, quindi come non mai la posta in gioco questa volta sono… i soldi!

Vincitore: Adam Page

Tag Team Street Fight Match: Darby Allin & Sting vs Team Taz (Brian Cage & Ricky Starks)

Sting torna a lottare dopo quasi 6 anni dal match contro Seth Rollins. Il match si vende principalmente per quello ma ci sono serie perplessità. Nonostante una condizione invidiabile il Vigilante ha 61 anni e questo desta molti sospetti sulla qualità che potrebbe offrire. La stipulazione la trovo però oltremodo intelligente, un match caotico, quasi più una rissa da strada che potrebbe mettere meno sotto la lente d’ingrandimento l’ex campione WCW che potrebbe poi prontamente tornare nel momento del bisogno portando alla vittoria. Nonostante sia meglio volare bassi potrebbe essere molto divertente da vedere, la piccola sorpresa della serata.

Vincitori: Sting e Darby Allin

Face Of Revolution Ladder Match: Cody Rhodes vs Scorpio Sky vs Penta El Zero Miedo vs Lance Archer vs Max Caster vs ???

Ladder Match a più uomini e le aspettative non possono mai essere basse per una contesa del genere. Il materiale umano a disposizione potrebbe regalarci una buonissima contesa in cui a farla da padrone potrebbero essere alcuni spot di alto livello messi in piedi da Penta. La posta in palio è la shot al titolo TNT ma attenzione, manca ancora un posto da assegnare e, a meno di annunci preventivi di Tony Khan, potremmo scoprirlo solo durante l’evento. La curiosità sale vertiginosamente, e se fosse proprio lui a trionfare?

Vincitore: ???

Casino Tag Team Royale: Bear Country vs The Dark Order (Alex Reynolds & John Silver) vs The Dark Order (Evil Uno & Stu Grayson) vs The Inner Circle (Santana & Ortiz) vs The Butcher and The Blade vs Private Party vs Top Flight vs Death Triangle (Rey Fenix & PAC) vs The Natural Nightmares (Dustin Rhodes & QT Marshall) vs Chaos Project (Luther & Serpentico) vs Varsity Blondes (Griff Garrison & Brian Pillman Jr.) vs Matt Sydal and Mike Sydal vs SoCal Uncensored (Frankie Kazarian & Christopher Daniels)

Caos puro. Il match vedrà le coppie susseguirsi nell’ingresso nella contesa, permettendo un maggiore respiro nelle fasi iniziali e via via sempre più maggior volume umano nel quadrato. Importante ricordare come entrambi i membri della coppia vadano eliminati. Chi otterrà la chance titolata?

Vincitori: The Butcher & The Blade

Tag Team Match: Miro & Kip Sabian vs Chuck Taylor & Orange Cassidy

La rivalità non mi ha decisamente entusiasmato. Non il modo migliore di proporre Miro, vincolato da mesi ad una storia particolarmente inutile e evidentemente oggetto di prese in giro alla WWE. Non nutro neanche grandi aspettative per il match, che in una card così ricca e profonda potrebbe avere l’effetto contrario di essere apprezzato. Lietissimo di essere smentito! La storia dovrebbe portare in ogni caso ad una redemption di Orange e Chuck dopo mesi di soprusi. Kip Sabian nel caso avrà ovviamente l’ingeneroso compito di prendersi il pin.

Vincitori: Chuck Taylor & Orange Cassidy

AEW Women’s Championship Match: Hikaru Shida (C) vs Ryo Mizunami

Buona attesa anche per il match femminile perché parliamo di due ottime wrestler. La Mizunami ha vinto il torneo con merito battendo in finale Nyla Rose, una ex AEW Women’s Champion, e adesso per lei è tempo della grande sfida in PPV. Shida sta dominando da quasi un anno una categoria che stenta a decollare e che ha bisogno ancora una volta dell’aiuto dall’esterno per diventare un minimo rilevante. A meno di clamorosi colpi di scena la campionessa resterà tale, e tutta la polvera messa sotto al tappeto riemergerà.

Vincitrice: Hikaru Shida

AEW World Championship Exploding Barbed Wire Death Match: Kenny Omega (C) vs Jon Moxley

Il grande Main Event, il grande rematch, la grande resa dei conti. Questo incontro non poteva che essere inserito in un evento chiamato “Revolution” perché siamo letteralmente di fronte ad una rivoluzione. La AEW sta sovvertendo i canoni classici aprendo non solo le sue porte alla NJPW, la NWA, la AAA, IMPACT! Wrestling ecc. ma anche a quelle che per un contesto major sono “novità” come nel caso specifico la scelta del Death Match. L’incontro chiude la trilogia partita dannatamente forte nel match di Full Gear 2019 e proseguita fino a lasciarci a bocca aperta lo scorso dicembre: piaciuto o non piaciuto il match di “Winter is Coming” resta il punto di svolta del Pro-Wrestling moderno, almeno per come lo conoscevamo.

La stipulazione è particolare, corde sostituite da filo spinato pronto ad esplodere, un barbarico e sadico ingegno degno della mente del grande Atsushi Onita, padre dei match mortali. L’incontro proseguirà, colpo su colpo, in cui a far da padrone sarà la tensione e la paura di non toccare quelle corde. Comunque vada sarà storia, una storia che sta scrivendo Kenny Omega e che difficilmente si interromperà domenica, visto quanto ancora può raccontare.

Vincitore: Kenny Omega

 

C’è dunque da attendere AEW Revolution? Decisamente sì, tra alti e bassi e una card forse eccessivamente lunga le basi per una grande serata di wrestling ci sono tutte.

La AEW rispetterà le aspettative? Ai posteri l’ardua sentenza.

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su FacebookSeguici su Google News

 

Altre storie
Anteprima NXT 20-04-2021
Anteprima NXT 20-04-2021
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: