Burning Forever
Burning Forever

BURNING FOREVER #13: THE LEGENDARY REIGN OF KENTA KOBASHI!

Carissimi lettori di The Shield of Wrestling, ben ritrovati nel nostro angolo settimanale dedicato al leggendario GHC Heavyweight Reign di Kenta Kobashi: Burning Forever!

•Background – Burning Forever

Siamo ormai giunti alla terzultima difesa titolata e io già sento la mancanza di questa rubrica. Yokohama Bunka Gymnasium, 4 dicembre del 2004. Kobashi-San affronterà, per la prima volta dopo Bison Smith, un gaijin determinato a strappargli la cintura. C’è ben poco da dire su questo match: sicuramente non uno dei più illustri, ma comunque godibile. Buona lettura!

•GHC HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP MATCH: KENTA KOBASHI (c) V. ‘THE GLADIATOR’ MIKE AWESOME

L’incontro gode di un inizio abbastanza duro, che addirittura vede qualche scaramuccia all’esterno del ring. La contesa procede lentamente dopo alcune Chop, si ritorna fuori dal ring e Mike viene lanciato contro le transenne, per poi beccarsi un Russian Leg Sweep. Awesome si riprende benissimo e abbatte Kenta con un volo dalla terza corda. Mike cerca il pin in seguito ad uno Splash in Slingshot, ma il conteggio è di soli 2. Il campione esce da una Camel Clutch, ma il Gladiatore lo spedisce contro le transenne e contro l’apron ring. Awesome posiziona un tavolo all’esterno del quadrato, dove Kobashi viene violentemente schiantato con una Powerbomb.
Torniamo all’interno del ring e vediamo un Kenta decisamente stremato, che però riesce a riprendersi utilizzando ogni minima parte del suo corpo.
Il campione va di Machine Gun Chop, cerca di incrementare il danno, ma viene steso da una Spear, per poi essere abbattuto completamente con un volo dalla terza corda. Kobashi viene rimesso nel ring con una Crucifix Powerbomb assurda; Mike cerca di infierire mettendo a segno altre manovre, ma non è abbastanza. Ci spostiamo sulla terza corda, dove Awesome connette l’ennesima Powerbomb: solo 2. Kobashi-San inizia ad ingranare e stende il suo avversario con ben due Half-Nelson Suplex. La situazione si fa pericolosa e il nostro campione ricorre ad un Diving Moonsault, andando ad impattare sulla faccia dell’avversario: 1…2…3!

•VINCITORE E ANCORA CAMPIONE: KENTA KOBASHI

Su queste immagini io vi dò appuntamento a domenica prossima per raccontarvi la penultima difesa titolata del regno dell’eccellenza. Goodbye!

Altre storie
RAW Ups&Downs
RAW Ups&Downs | 01-06-2020 | Nessun ritiro?