HAPPY BIRTHDAY ODIERNO DEDICATO A JIMMY SNUKA

Quest’oggi facciamo gli auguri di compleanno a Jimmy “Superfly” Snuka, che avrebbe compiuto 75 anni. Forte di un palmarés veramente molto ricco, tra cui possiamo trovare anche l’ECW Heavyweight Championship, Jimmy è stato un grandissimo innovatore delle manovre aeree per la sua epoca. Indimenticabile il suo Superfly Splash, divenuto il fiore all’occhiello e presente anche nel suo soprannome più celebre.

Jimmy Snuka e la legge

I problemi con la legge iniziarono nel 1983 a ‘causa’ della morte della fidanzata di Jimmy, ovvero Nancy Argentino. La ragazza – soccorsa grazie ad una chiamata dello stesso wrestler – venne trasportata in ospedale in seguito a delle lesioni celebrali non proprio ben definite, che furono anche la causa della sua prematura morte. Le indagini proseguirono e l’indiziato numero uno era logicamente Snuka, che ovviamente negò tutto in mancanza di prove. Nel settembre del 2015 la polizia arrestò Jimmy Snuka con le accuse di omicidio di terzo grado.

Ultimi anni di vita

In seguito al suo arresto, poco dopo, gli venne diagnosticato un cancro allo stomaco con una diagnosi che faceva presagire che Jimmy ci avrebbe presto lasciati. Non solo il danno ma anche la beffa, dato che l’avvocato di Jimmy, William Moore annunciò alla stampa che il wrestler era affetto da demenza senile, malattia in genere sviluppata dalle persone di una certa età, molto più lieve dell’Alzheimer ma con gli stessi effetti. Fu quindi impossibilitato a presenziare all’udienza per il caso “Argentino”. Snuka morì pochi mesi dopo in una casa di riposo situata a Pompano Beach, in Florida.