Carissimi lettori di The Shield of Wrestling, alla tastiera c’è il vostro Phoenix pronto a raccontarvi quanto succederà durante l’odierna puntata di Monday Night Raw!

•Lo show, come da programma, viene aperto da Triple H e Shawn Michaels. Il Triplo prende parola e dice che 25 anni sono tanti per costruire una montagna, ma dopo tanti sacrifici, ci è riuscito. Lui e Shawn sono saliti sopra quella montagna, ma la valanga di nome The Undertaker ha fatto capire che tutto ciò fosse una clamorosa menzogna. Ci vengono dunque mostrate le immagini dello scorso sabato, dove i Brothers of Destruction hanno raso al suolo sia Triple H che Shawn Michaels. Il COO dice che la parola “rispetto” ha perso il suo vero valore; è difficile ricevere il suo rispetto e quello del suo compare, ma Taker c’era riuscito. Tutto ciò è andato miseramente in fumo. HBK dice che a volte si tende a rispettare un prototipo di persona. Shawn ha pensato molto a quanto successo durante gli anni in cui ha rispettato il suo ritiro, ma solo ora si rende conto che il rispetto in cui lui credeva era solo un teatrino. HHH spara l’annuncio definitivo: I Brothers of Destruction affronteranno la D-Generation-X a Crown Jewel. I due si tolgono la maglietta e sotto c’è una t-shirt della DX!

•SINGLE MATCH: BOBBY LASHLEY (W/Lio Rush) V. KEVIN OWENS

Per una buona fase dell’incontro, Lashley distrugge letteralmente Kevin, prendendosi le lodi del suo assistente. Owens risponde con una Tope con Hilo, schivando poi una spallata che proietta Bobby contro le barricate. Torniamo dalla pausa pubblicitaria con Lio Rush, il quale distrae Owens e lo dà in pasto a Lashley, che connette anche una Spinebuster. Arriva anche il Delayed Vertical Suplex, ma non basta per vincere. KO riesce a rifarsi, fallisce però un posizionamento dal paletto e si fa male ad un ginocchio. Tutto ciò porta all’upset definitivo, che vede Lashley connettere la Dominator.

VINCITORE: BOBBY LASHLEY

Il distruttore attacca ulteriormente Kevin, scacciando persino il personale autorizzato.

•Ci viene preannunciato che più tardi assisteremo ad una Battle Royal, che proclamerà un qualificato alla neo World Cup indetta dalla WWE.

Finn Bàlor e Bayley sono in compagnia di Kayla Braxton, e parlano di quanto siano superiori ad Alicia Fox e a Jinder Mahal. Arrivano Bobby Lashley e Lio Rush, che rimarcano il fatto di aver distrutto KO poco fa.

Elias si trova al centro del ring per la solita esibizione. Il musicista dice che quando le leggende WWE parlano dell’omonima federazione, inevitabilmente, parlano di lui. Questo vale anche per John Cena. Quanto successo in Australia non è stata colpa sua. L’ex NXT zittisce il pubblico e si esibisce nel suo pezzo, dove menziona anche i capelli di John e denigra Chicago, schernendo la squadra NBA locale.

Ronda Rousey interrompe l’esibizione, ma noi andiamo in pubblicità! Tornati dal break pubblicitario, siamo pronti ad un rematch dello Show-Down!

•SIX-WOMAN TAG TEAM MATCH: RONDA ROUSEY & THE BELLA TWINS V. RIOTT SQUAD

Liv Morgan schiaffeggia Brie, e tra di loro parte un rissone che prosegue all’esterno del ring. Le due vengono – fortunatamente – divise. Le donne legali sono cambiate e Ronda Rousey mette in fuga Sarah con le sue tecniche. Di ritorno dal break pubblicitario, Nikki sfoga tutta la sua foga su Ruby, non riuscendo però a finalizzare. Ci troviamo all’esterno del ring, dove la Riott Squad, munita di grande astuzia, mette al tappeto Brie Bella. Le tre ragazzacce immobilizzano la moglie di Daniel Bryan al loro angolo, finché non c’è il cambio definitivo che vede entrare Ronda Rousey. L’ex UFC fa strage di nemiche, per poi applicare l’Armbar su Ruby.

VINCITRICE: RONDA ROUSEY & THE BELLA TWINS

Dopo il match, come prevedibile, le gemelle attaccano la campionessa senza alcuna pietà. Le basi per Evolution sono state gettate: è da vedere se Nikki avrà bisogno di mettere altro fieno in cascina.

Passiamo al prossimo match della serata!

•MIXED TAG TEAM MATCH: FINN BÀLOR & BAYLEY V. JINDER MAHAL & ALICIA FOX (W/Sunil Singh)

Gli uomini danno inizio alla contesa ma fanno proseguire le loro partner. Bayley, con l’aiuto di Bàlor, mette fuori giochi ambedue i suoi avversari. Di ritorno dalla pausa pubblicitaria vediamo la Fox infierire su Bayley, anche se quest’ultima la catapulta all’esterno del ring. Più volte. Entra Finn che mette ai ferri corti il suo avversario; cerca il pin dopo svariate manovre ma Alicia interrompe tutto. Bayley rimedia, e The Demon esegue il Coup De Grace definitivo: 1…2…3!

VINCITORI: BAYLEY & FINN BÀLOR

•C’è molta tensione nel backstage, difatti Braun Strowman dice che questa sarà una delle ultime possibilità che darà ai Dogs of War.

Heath Slater cerca di fare colpo su Baron Corbin, ma fallisce miseramente.

Baron Corbin, il nostro caro general manager, si trova sul ring con un paio di wrestler assai sconosciuti. Baron li introduce tutti, enfatizzando parecchio la cosa. Il Lone Wolf dovrà affrontarli per un posto nella World Cup.

•BATTLE ROYAL PER UN POSTO NELLA WWE WORLD CUP

Baron viene inizialmente accerchiato, ma in seguito si libera gradualmente di molti wrestler. Il general manager si aggiudica la contesa facilmente…ma scopre che all’esterno del ring c’è un lottatore completamente mascherato che ancora non è stato eliminato. Il lottatore esegue ben 3 German Suplex, seguiti da un Olympic Slam. Il “Conquistador” elimina Baron.

VINCITORE: EL CONQUISTADOR

Come ovvio che sia, il fantomatico lottatore si rivela essere Kurt Angle.

•Charly Caruso cerca di complimentarsi con Kurt, il quale afferma di essere ancora in vacanza.

•SINGLE MATCH: EMBER MOON V. NIA JAX

Classica sfida alla “Davide versus Golia”, che vede la potenza di Nia prevalere sulla velocità di Ember. La wrestler di colore cerca di ribaltare le sorti già prestabilite, e connette un Suicide Dive, che però non sortisce nessun effetto. Le due battagliano all’esterno del quadrato, Nia colpisce erroneamente l’apron ring e resta fuori fino al conto di 10.

VINCITRICE BY COUNT-OUT: EMBER MOON

Abbraccio sportivo fra le due al termine del match.

•Torniamo in arena con Trish Stratus! La leggenda vivente imposta immediatamente il focus su Alexa Bliss, che di certo non si fa attendere e si palesa sulla rampa insieme a Mickie James. L’ex campionessa dice che ha avuto i brividi venendo qui, poiché Trish resta la sua idola. Ora è finalmente qui, per dire, da donna a donna: Fai schifo. Trish invita la Bliss a salire sul ring. Alexa sale, ma si fa proteggere da Mickie. Le due cercano di attaccare la leggenda ma in suo ‘soccorso’ arriva Lita, che ristabilisce le gerarchie. Ad Evolution, quindi, si svolgerà un Tag Team match che vedrà coinvolte le 4 atlete.

•Lo Shield fa un promo backstage in stile vecchi tempi. I 3 mandano un forte messaggio alla banda di Strowman, dicendo che la fratellanza è tornata. “Believe That”!

•TAG TEAM MATCH: CHAD GABLE & BOBBY ROODE V. THE ASCENSION

Gli ex campioni di NXT confinano all’angolo il povero Chad Gable, che subisce un’offensiva niente male. Entra in gioco Bobby Roode, il quale mette in difficoltà ambedue gli avversari, ciononostante Gable si prende il cambio e chiude con il Bridging German Suplex su Viktor.

VINCITORI: BOBBY ROODE & CHAD GABLE

Neanche il tempo di festeggiare che gli Authors of Pain fanno razzia dei due team.

•A gran sorpresa, sulla rampa d’ingresso si palesa Paul Heyman, il quale ammette di essere qui per assistere al main event. Paul fa un discorso relativo agli impegni delle superstar, dicendo che s’impegnano 365 giorni l’anno per farci sorridere. Heyman sposta il focus sul suo assistito, dicendo che diventerà il primo due volte WWE Universal Champion. L’ex ECW sta per finire il promo ma viene interrotto dallo Shield, che fa il suo ingresso dalle retrovie.

•MAIN EVENT: THE SHIELD V. THE DOGS OF WAR

Seth Rollins e Drew McIntyre danno inizio alla contesa. L’Hound of Justice mette sotto torchio lo scozzese, ma entra Braun Strowman e successivamente anche Roman Reigns. Il proseguo è abbastanza confusionario, con i due team che provocano un rissone generale. Braun non è contento del lavoro dei suoi compari. Torniamo dalla pausa onnipresente e troviamo gli heel in completo controllo di Roman Reigns. Il Mastino riesce ad eludere svariate manovre, e connette un Samoan Drop ai danni di Braun! C’è un doppio cambio decisivo, che vede Rollins abbattere Dolph Ziggler prima, e Drew dopo, utilizzando un Suicide Dive. Seth evita una Fame Asser, un Roll-Up e connette una Buckle Bomb: 1…2…Drew interrompe! Dean lo scaccia. I tre dello Shield mettono fuori gioco Braun, ma noi andiamo in pausa! Adesso è Seth a subire l’offensiva nemica, cerca di dare il cambio ai suoi amici ma Strowman li attacca brutalmente. Si crea una situazione controproducente fra Drew e Strowman, che consente a Dean di entrare e attaccare McIntyre. I tre si escludono a vicenda, Ambrose e McIntyre collidono senza sosta fino a collassare al tappeto. Le situazioni si susseguono, fino a quando Drew effettua la Claymore finale.

VINCITORI: DOGS OF WAR

Dean Ambrose abbandona i suoi amici e se ne va. Su queste immagini si chiude l’odierna puntata di Monday Night Raw. Alla prossima!