Being The Elite 174 | Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti all’episodio 174 di Being The Elite! Io sono Francesco D’Onofrio e vi proporrò il report della puntata. Buona lettura!

Potete trovare questo report e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

L’arbitro Rick Knox si sta allenando in bagno, quando viene interrotto da Kenny Omega. Quest’ultimo si lamenta di essere stato attaccato alle spalle da Jon Moxley (nel primo episodio di Dynamite) e del fatto che l’arbitro non abbia interrotto il match per squalifica. Rick spiega che tutti gli stanno dicendo che è troppo rigido, quindi, per questa volta, ha deciso di adottare un comportamento più “morbido” e di non chiamare la squalifica. Kenny rimane frustrato per la situazione e per il fatto che Jon lo abbia buttato contro un tavolino di vetro, ma anche per il fatto che, in questa Federazione, contano tantissimo le vittorie e le sconfitte e, attualmente, Kenny ha il peggior record di sconfitte. Rick si lamenta, perché “nessuno vuole che il Main Event finisca per squalifica“.

Sigla!

Gli Young Bucks sono a Boston (Massachusetts). E’ la sera prima del secondo episodio di Dynamite, quando i due affronteranno i Private Party nel primo match valido per l’AEW Tag Team Tournament. Sono pronti per questa sfida e sperano che anche i loro avversari lo siano.

Scorpio Sky chiede se qualcuno ha del nastro. Christopher Daniels dice di averlo, ma viene bruscamente interrotto da Frankie Kazarian, che alza la voce (facendo spaventare i suoi compagni di stable) come fatto con Marko Stunt nello scorso episodio di Being The Elite e poi dice di averne bisogno anche lui.

Un segmento di due settimane prima mostra l’arbitro Rick Knox che viene snobbato dagli atleti della AEW e viene definito “troppo teso”, come aveva detto lo stesso arbitro prima a Kenny Omega.

Best Friends si preparano per andare a PhiladelphiaChuck è molto eccitato per l’evento e ha preparato un ring attire di colore blu-bianco-rosso per entrambi, per omaggiare la città. Orange Cassidy, tuttavia, dice che non ci sarà. Trent non sembra tanto dispiaciuto per la cosa.

Gli Young Bucks sono pronti per il match, ma Nick Jackson chiede dove sia la maglietta che ha disegnato per la vendita. Matt Jackson dice che Delta Airlines ha perso il suo bagaglio e, quindi, la sua maglietta. Peccato che Nick sapeva che l’avrebbero persa, per cui ha portato una maglietta (e una sciarpa) in più! Cody è entusiasta per le vendite della maglietta e della sciarpa e ha con sé una grande novità: le cravatte degli Young Bucks! Nonostante le timide proteste di Matt, Nick impazzisce per il nuovo gadget e ribadisce che anche questa settimana sarà tutto best seller. Un impacciato Cody prova a mettere la cravatta a Matt, mentre quest’ultimo è costretto a subire l’ennesimo indumento.

Si prosegue con le immagini del secondo episodio di Dynamite e dello spettacolare tag team match del Torneo Tag Team!

Peter Avalon sta sorseggiando tranquillamente del tè, ma viene interrotto da Leva Bates, la quale impazzisce e comincia ad aprire le bustine del tè e a buttarle a terra. Si tratta di un riferimento al Boston Tea Party, evento storico del 1773.

Continuano le immagini di Dynamite: si passa all’interazione tra Jon MoxleyKenny Omega e al brusco intervento di PAC.

Shawn Spears parla con Tully Blanchard del fatto che si riprenderà da queste recenti sconfitte, quando sente puzza di fumo: è Joey Janela, il quale spegne la sigaretta nella bottiglia di Tully e se ne va ridendo. Tully vorrebbe reagire, ma Shawn lo ferma.

C’è posta per BTE! Best Friends devono rispondere ad una domanda di Twitter, ma sono piuttosto impacciati e provano più volte lo sketch, prima di arrivare alla scena giusta. “Come vi sentite a sapere che il vostro fighissimo show di YouTube è stato rubato?“. Si riferisce al recente show degli Young Bucks “Wrestlers On The Road Ordering Room Service”. Lo facevano loro, in realtà, con delle birre. Un altro tweet è, in realtà, una semplice foto di un fan, che mostra i due atleti con gli occhi chiusi. I due amici continuano a cercare domande, ma non sembrano entusiasti nel voler rispondere, in quanto molte sono domande piuttosto stupide, anche non correlate a loro tre.

Continuano le immagini di Dynamite. Questa volta, i protagonisti sono tutti coloro che hanno interagito nel Main Event della scorsa puntata.

Gli Young Bucks continuano ad essere delusi per il comportamento di Adam Page, ma quest’ultimo si difende, dicendo di essersi scontrato con Jake Hager. I due fratelli gli chiedono se lui sia arrabbiato con loro o con se stesso e se ne vanno. “Cosa dovrebbe significare?“, risponde Hangman.

Gli Young Bucks fanno i complimenti a MJF per il suo intervento dalla parte dei buoni nel Main Event dell’ultima puntata di Dynamite. Tuttavia, MJF continua a non avere alcuna considerazione di loro, in quanto non si chiamano Cody.

Gli Young Bucks chiedono scusa a Kenny Omega per ciò che hanno detto nell’ultima puntata, perché hanno rivisto il replay della prima puntata di Dynamite e hanno effettivamente constatato l’impossibilità di Kenny di poter intervenire, dato che Jon Moxley lo ha fatto franare sul tavolino di vetro. Kenny è comunque dispiaciuto, perché è vero che la sua mente è altrove, che sta perdendo la concentrazione. Matt gli dice che non c’è problema, perché “hanno appena cominciato” (in riferimento alla nuova catchphrase di Kenny). Kenny pensa che, finché i tre continueranno a stare insieme, andrà tutto bene.

Con il trio riunito, si conclude questo report di Being The Elite 174 Glass Coffee Table.

Scopri tutti gli episodi di Being The Elite

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.