Report RAW 20-07-2020
Report RAW 20-07-2020

Report RAW 20-07-2020

Report RAW 20-07-2020: Dopo Extreme Rules, Randy Orton e Big Show si affrontano in un Unsanctioned Match

Report RAW 20-07-2020: Benvenuti al consueto report di Monday Night RAW. The Horror Show at Extreme Rules è ormai passato agi archivi (QUI! il report), lasciandoci con diverse controversie in particolare per il versante riguardante proprio lo show rosso. Ma pay-per-view a parte, stasera abbiamo finalmente assistito all’Unsanctioned Match tra Randy Orton, il rinato Legend Killer, e Big Show. A farvi compagnia, come di consueto, c’è il Direttore Yuri“Thearchitect”Martinelli.

La puntata comincia con un recap del tremendo match tra Seth Rollins e Rey Mysterio visto ad Extreme Rules. Il Monday Night Messiah, insieme al fedele Murphy, racconta che ciò che è accaduto ieri gli rimarrà per sempre addosso ma aggiunge che non è stato lui a chiedere ciò e non è stato lui a voler diventare ciò che è ora. Rollins dice di essere il Messiah a causa del WWE Universe e dice a Mysterio che la colpa è solo sua dato che la stipulazione l’ha scelta lui. Rollins è dispiaciuto per quanto accaduto ma ora bisogna andare avanti. Aleister Black invece non è dello stesso avviso e si presenta sullo stage.

Il Dutch Destroyer annichilisce l’australiano e mette in fuga Il Monday Night Messiah.

Dopo la pausa pubblicitaria assistiamo al match tra Black e Rollins.

SINGLES MATCH: SETH ROLLINS(W./MURPHY) VS ALEISTER BLACK

L’incontro parte meglio per Seth Rollins, che riesce a mettere in difficoltà il nemico danneggiandogli anche il braccio destro. L’incontro rallenta un pochino il ritmo dopo una prima fase abbastanza rapida e ciò favorisce la rimonta di Aleister Black, che con una combo disorienta Seth Rollins, lo colpisce con uno Springboard Moonsult e poi con la Black Mass. A questo punto interviene Murphy ma la Black Mass stende anche lui. La situazione si fa più difficile, dopo lo spot per Black, che da quasi vincitore passa ad essere i grande beffato e si deve arrendere al Curb Stomp del Monday Night Messiah.

VINCITORE; SETH ROLLINS

Non è finita, nel post match Rollins e Murphy si accaniscono sullo sconfitto e con l’ausilio del ring post e del tavolo di commento colpiscono senza sosta il braccio destro, già dolorante, di Aleister Black.

Prima del Curb Stomp definitivo sull’arto, Rollins chiede al wrestler olandese “chi è che lo aiuterà?” ed evidentemente non arriva nessuno.

Nel backstage assistiamo all’ennesimo trucchetto di MVP e Bobby Lashley; i due introducono ufficialmente Shelton Benjamin nel loro gruppo  aiutandolo a distrarre R-Truth per permettergli di conquistare il 24/7 Championship.

Il trio poi raggiunge il ring per permettere al nuovo United States Champion di vantarsi dopo aver vinto, senza faticare, il titolo degli Stati Uniti. Dopo essere stati abbastanza punzecchiati, si presentano sullo sage Ricochet e Cedric Alexander; il duo non teme un confronto contro i tre sul ring perché con loro c’è un wrestler che non vede l’ora di tornare in azione, Mustafa Ali. MVP e soci vengono immediatamente messi in fuga.

SIX MAN TAG TEAM MATCH: BOBBY LASHLEY, MVP & SHELTON BENJAMIN VS MUSTAFA ALI, RICOCHET & CEDRIC ALEXANDER

Nonostante la partenza convincente dei tre Highflyer, MVP, Lashley e Benjamin portano presto le cose a loro favore. Ricochet cade vittima del gioco di squadra avversario e viene più volte colpito. Il break lo abbiamo appena Ali entra in gioco e travolge gli avversari con la sua tenacia. MVP subisce una Rolling Facebuster e poco dopo il wrestler di origini Pakistane si lancia fuori dal ring, seguito da Cedric Alexander. Mentre fuori dal ring sono tutti storditi, Mustafa Ali sorprende MVP e lo schiena dopo aver connesso il 450° Splash.

VINCITORI: MUSTAFA ALI, RICOCHET & CEDRIC ALEXANDER

Randy Orton è nel backstage e parla prima di affrontare The Big Show. Il Legend Killer riassume i momenti della carriera che lo hanno reso l’icona che è solo per allargare il discorso ad altri momenti, che hanno fatto del male a tantissime persone ma che a lui lo hanno reso soddisfatto più che mai. Big Show è avvisato, Randy Orton vuole chiudere la sua carriera.

I Viking Raiders chiacchierano amabilmente con Ron Simmons, presente anche prima nel backstage, insieme ad MVP E Bobby Lashley. Intanto il trio di commento è collegato con Christian per parlare dell’Unsanctioned Match di oggi. Il canadese prevede delle scorrettezze da parte di Flair e la Vipera ma dice anche di non vedere l’ora che Big Show polverizzi l’avversario.

Peyton Royce interrompe l’intervista di Bianca Belair per recriminare a proposito della sconfitta delle IIConics per mano proprio dell’EST della WWE e Ruby Riott. Interviene proprio la Riott che sta per arrivare a colpirsi con la Royce ma Bianca blocca tutto, rimette apposto l’australiana e suggerisce di risolvere il problema dopo sul ring.

SINGLES MATCH: PEYTON ROYCE VS RUBY RIOTT

Peyton Royce cerca di attaccare e provocare Ruby Riott ed inizialmente la strategia pare funzionare. L’ex leader della Riott Squad fatica a creare un’offensiva convincente ma le basta sfruttare un passaggio a vuoto della nemica per connettere il Lion Kick ed aggiudicarsi la vittoria.

VINCITRICE: RUBY RIOTT

Nel backstage, Zelina Vega, Angel Garza ed Andrade sono intervistati da Charley Caruso ma quasi al termine della chiacchierata vengono attaccati dagli Street Profits, che restituiscono pan per focaccia.

TAG TEAM MATCH: STREET PROFITS(ANGELO DAWKINS & MONTEZ FORD) VS ANGEL GARZA & ANDRADE(W./ZELINA VEGA)

Il duo messicano parte alla grande, prima Angelo Dawkins viene messo a terra ed immobilizzato da Angel Garza e poi Montez Ford finisce vittima degli attacchi combinati del duo nemico. Andrade e Garza solidificano la loro buona prestazione collaborando bene e non permettendo agli Street Profits di cambiarsi di ruolo. La strategia era giusta dato che la musica cambia proprio quando i campioni di coppia di RAW riescono a collaborare. il team di Zelina trova un altro sussulto ma basta la tenacia di Ford per spegnere le speranze nemiche; lo statunitense rovescia un Suplex dal paletto, stende Angel Garza e lo schiena dopo la From The Heavens.

VINCITORI: STREET PROFITS

Giunge il momento di Sasha Banks e Bayley. Le due campionesse cercando di spiegare perché la vittoria di Sasha, avvenuta ieri, deve essere considerata regolare. Bayley crede che basti essere chiamata “role model” per poter diventare un arbitro ma non sono dello stesso avviso Kairi Sane, Asuka e soprattutto Stephanie McMahon, che indice un match tra Sasha Banks ed Asuka e lo programma per lunedì prossimo. La figlia del Chairman dice a Sasha che qualunque intervento di Bayley sancirà la sua sconfitta.

Intanto è il momento di combattere per Kairi Sane e Bayley.

SINGLES MATCH: BAYLEY(W./SASHA BANKS) VS KAIRI SANE(W./ASUKA)

Il match parte in maniera equilibrata; Kairi Sane colpisce duramente l’avversaria ma presto Bayley rovescia le sorti dell’incontro e porta a terra la partner di Asuka. Dopo lo spot la contesa sale di livello. Bayley schernisce Asuka e poco dopo attacca Kairi Sane all’angolo torcendole il braccio. La giapponese reagisce con un calcio e poi co una Spear. Giungiamo all’ultima fase del match; InSane Elbow connesso da Kairi ma Bayley si salva mettendo il piede sulla corda. La campionessa passa al contrattacco mentre Shayna Baszler osserva il match e dice a Charley Caruso che è interessata alla contesa come ad uno squalo interessano le prede in mare. Sul ring la campionessa sta per connettere la Bayley To Belly ma la Sane rovescia tutto in un Roll Up e trova la vittoria.

VINCITRICE: KAIRI SANE

Drew McIntyre rivela a Sara Schrieber che sta andando sul ring per discutere del proprio futuro.

Lo scozzese ci ricorda di aver difeso la cintura ad Extreme Rules in un match molto duro, tutto a favore di Dolph Ziggler, il suo sfidante. McIntyre è pronto a difendere la cintura contro qualunque altro avversario…Peccato che si ripresenti Ziggler. Lo show Off vuole il proprio match, di nuovo e provoca il campione per averlo. Drew risponde con una testata ma non basta; DZ chiede un match, qualunque stipulazione ed in qualunque momento. McIntyre allora ci ripensa, accetta e lo fa per vendetta. Lo Show Off avrà il suo match ma conoscerà la stipulazione poco prima del suono della campana.

The Big Show tiene un promo prima del match con Randy Orton; il gigante ricorda il suo passato con Orton, i match, i viaggi insieme, le battaglie fianco a fianco ma ricordare ciò non lo fa demordere anzi lo fa sembrare più agguerrito. L’ex WCW è consapevole di essere arrivato al capolinea ma non intende far vincere la vipera, vuole dare tutto se stesso per far pentire Orton delle proprie azioni.

UNSANCTIONED MATCH: THE BIG SHOW VS RANDY ORTON

The Big Show comincia in maniera veramente aggressiva, mettendo subito all’angolo il nemico. La Vipera fatica a reagire e sfugge come può. Orton sfrutta bene la stipulazione e si fa aiutare da Angel Garza ed Andrade, in assenza di Ric Flair. Il duo messicano dura poco dato che anche il gigante ha degli amici, infatti intervengono i Viking Raiders ed i due così possono tornare ad affrontarsi normalmente. Show ne approfitta subito e connette la Chokeslam ma non basta per vincere. Poco dopo il gigante si beffa da solo nel tentativo di lanciarsi dal paletto sopra ad Orton, posto su un tavolo. The Viper sfrutta l’occasione e connette l’R.K.O. ma anche in questo caso il match non termina. L’ex WCW rimane profondamente segnato dal colpo ricevuto e complici una serie di sediate subite, non riesce più a reagire. Randy Orton chiude la pratica con un DDT tra le corde e la seconda R.K.O. della serata.

VINCITORE: RANDY ORTON

Non è finita qui, Randy Orton decide di chiudere la serata facendo definitivamente fuori l’ennesima leggenda. La Vipera francobolla anche The Big Show con il Punt Kick poco prima dei titoli di coda.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff, ci sono diverse posizioni disponibili, se sei interessato CLICCA QUI

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!



Seguici su Google News

Altre storie
IMPACT! Report 04-08-2020
IMPACT! Report 04-08-2020