Double Or Nothing Preview

Double Or Nothing Preview: Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Ci sono volte, nella vita, in cui Lasci o Raddoppi. Questa scelta è stata presa dai ragazzi dell’Elite. Finalmente, il primo grande evento della AEW andrà in scena. Alla tastiera, dunque, Alessandro “Jin” Leone per la preview di Double Or Nothing!

L’evento si terrà nella notte tra sabato 25 e domenica 26. L’inizio è previsto per le 19:00 Eastern Time, 01:00 per gli orari italiani, per quanto riguarda il kick-off The Buy In, disponibile su YouTube. La location è quella di Las Vegas, Nevada, nella MGM Grand Garden Arena. Per una visione legale in Italia, si consiglia l’acquisto di Double Or Nothing su FITE.

The Buy In

Singles Match: Kip Sabian vs Sammy Guevara

Mentre per Sabian possiamo parlare soltanto delle buone qualità in ring, Guevara è diventato uno dei protagonisti di Being The Elite, con il suo personaggio amicone ma odiato profondamente da tutti. Prevedo che si voglia spingere ancora sul campione cruiserweight AAA. Vincitore: Sammy Guevara.

Casino Battle Royal

Nessun problema a dirlo: la miglior battle royal per un kick-off della storia, Una costruzione fantastica, con regole particolari (21 partecipanti, 5 iniziali, 5 insieme ogni tre minuti, un ultimo al 21), uno star power abbastanza alto (con lottatori come Jimmy Havoc, MJF, Joey Janela e Shawn Spears AKA Tye Dillinger) e che soprattutto non sarà inutile, avendo in palio la possibilità di lottare per l’AEW Championship. Ci sono ancora molti che devono essere annunciati e, considerando la posta in palio, voglio giocarmi come vincitore un nome assurdo ma possibile. Vincitore: Jon Moxley.

Double Or Nothing

Triple Threat Match: Britt Baker vs Nyla Rose vs Kylie Rae

Match che semplicemente non ha motivo di esistere. Non c’è una faida dietro, ma neanche una menzione su Being The Elite…nulla. Le aspettative, sul lottato, non sono altissime. Dubbi sulla vincitrice: Nyla Rose ha il vantaggio della forza fisica e si potrebbe puntare sul politically correct (essendo la prima lottatrice transessuale), ma sembra si voglia spingere forte su Kylie Rae, ponendola come una face apprezzata dal pubblico. Vincitrice: Kylie Rae.

Tag Team Match: Best Friends (Chuck Taylor & Trent Beretta) vs Angélico & Jack Evans

Quattro buoni atleti, sicuramente, ma non è questo l’importante. Volevo soffermarmi un momento sui Best Friends. Arrivati in sordina dalla NJPW (dove già avevano mostrato segni di…cambiamento), stanno proseguendo su questa linea, portando dei personaggi che si mostrano tranquilli e semplicemente desiderosi di avere un match di coppia, ma sembrano avere dei risvolti malvagi. Mi pare un po’ presto però per un turn heel completo ed una sconfitta potrebbe aiutare la loro ricerca di chance dai fratelli Jackson. Vincitori: Angélico & Jack Evans.

3vs3 Tag Team Match: SoCal Uncensored (Scorpio Sky, Christopher Daniels & Frankie Kazarian) vs Strong Hearts (CIMA, El Lindaman & T-Hawk)

Boccio completamente la costruzione, completamente ignorata. Pensavo, considerando la visita dei SCU nella OWE, la federazione di origine degli avversari, un miglioramento. Invece nulla. Conosco poco gli asiatici escluso CIMA, ma gli altri sono ottimi lottatori. Potrebbe uscire fuori una contesa divertente. Vincitori: SoCal Uncensored.

3vs3 Tag Team Match: Aja Kong, Emi Sakura & Yuka Sakazaki vs Hikaru Shida, Riho & Ryo Mizunami

Scommetto che molti di voi si sono scordati di questo match o non hanno mai saputo della sua esistenza. Un modo per mettere in gioco tutte le atlete giapponesi del roster, tutto qui. Sono però sei atlete molto valide ed anche (nel caso della Kong) pezzi di storia del wrestling nipponico femminile. Vincitrici: Aja Kong, Emi Sakura & Yuka Sakazaki.

Singles Match: Cody vs Dustin

Il contrario delle attuale bocciature. Sul lottato mi aspetto un livello basso (anche se ci sarà probabilmente una buona chimica) ma personalmente ho apprezzato il lavoro fatto da Cody in The Road To Double Or Nothing, il suo personale show su YouTube. L’ex Goldust si presenta con un personaggio tanto simile quanto diverso da quello in WWE. Pur essendo passato un po’ in sordina, è un gran colpo per la AEW. Mi aspetto poco tempo in ring per Dustin, dunque farlo vincere sarebbe inutile. Vincitore: Cody.

Singles Match: Chris Jericho vs Kenny Omega

All’annuncio, nella mia testa avrei dato un rosso cremisi a questo match. Poi son passati i mesi e tra Being The Elite, lavoro sui social, apparizioni altrove…ho cambiato idea. Pensavo che Jericho vs Omega 2 fosse l’idea più sbagliata, ma realisticamente quale match avrebbe retto il peso? Pur non essendo molto diversa dalla scorsa faida, devo lodare Jericho. Il calo delle prestazioni in ring è stato accompagnato da un invece miglioramento del personaggio. Non è più Y2J, è tutt’altro personaggio. Continuo a non difendere la scelta di lui come avversario di Kazuchika Okada per il titolo IWGP, ma non riguarda Double Or Nothing. Per questa sera, il match (che non penso sarà un capolavoro, non ha neanche una stipulazione speciale come l’ultima volta) è quello adatto. Ci si gioca anche la possibilità di diventare il primo campione, e per questo discorso penso andranno a botta sicura. Vincitore: Kenny Omega.

AAA World Tag Team Championship Match: Young Bucks (Matt Jackson & Nick Jackson) (c) vs Lucha Bros (Pentagon & Fenix)

Sembra assurdo, ma per la seconda volta, Alpha vs Omega non sarà il main event dell’evento in cui è presente. La build-up porta a questo match, l’unica difesa titolata (di un titolo non AEW), per il main event di Double Or Nothing. Entrambi i tag team hanno avuto una défaillance ultimamente, ma sappiamo che soprattutto i Bucks sono più carichi che mai per questo evento, pronti a chiarire l’importanza della categoria di coppia (a differenza di “qualcun altro”). Voglio essere fiducioso, voglio sperare, voglio godermi un grande spettacolo. Vincitori ed ancora campioni: Young Bucks.

Prima dell’evento, sarebbe criminale non spendere due parole su Adam Hangman Page vs PAC.

Non ho problemi a dirlo: all’inizio di tutto, con i soli annunci, il match era quello che attendevo di più. Sarebbe stata una grandissima contesa. La storyline si è evoluta anche sul comedy, con la #FullGearChallenge di Page, ma purtroppo persistono due problematiche: l’infortunio al ginocchio di Page ed i problemi di visto per PAC che gli hanno impedito di partecipare a WrestleCon. Un gran peccato, ma hanno cercato di salvarsi in calcio d’angolo in Wrestle Gate Pro, proponendo comunque uno scontro che vi consiglio di guardare.

In sostanza, come si presenta Double Or Nothing?

Tre rossi, due gialli, tre verdi. Potrei essere stato esagerato in alcune valutazioni sia in positivo che in negativo, ma una cosa è certa: ALL IN insegna. Le aspettative, almeno in teoria, dovrebbero essere alte, ma meglio non averle. Guardando l’attuale card ed immaginandosi l’evento, si rischia solo di rimanere delusi. Consiglio di guardare l’evento in tranquillità, perché sono sicuro che sarà una buona serata di wrestling. Si spera che possa essere il primo passo in una camminata trionfale. Nella vita, a volte Lasci o Raddoppi. Io voglio sperare che l’Elite riesca a raddoppiare.

Alla prossima!

Alessandro "Jin" Leone

Membro di The Shield Of Wrestling da luglio 2018. Newsboarder, Reporter, Podcaster ed anche altro. A partire dall'anno 2018/2019 frequenta un ITE ed è intenzionato a continuare nel settore economico. Attivista politico. Nel tempo libero è tifoso dell'Inter, predilige la musica metal e s'interessa di diversi ambiti del mondo nerd.