Drew McIntyre rivela l'idea originale per il suo debutto

Drew McIntyre rivela l’idea originale per il suo debutto

Lo scozzese confessa i piani che la WWE aveva pensato inizialmente per lui

Drew McIntyre  è considerato, ad oggi, uno dei migliori wrestler al mondo. La forza fisica e lo spirito combattivo che lo contraddistinguono gli hanno permesso di conquistare il WWE Championship dalle grinfie della bestia, Brock Lesnar.

Il viaggio di Drew verso la gloria, tuttavia, è stato molto complicato. Dopo aver affinato le sue capacità in giro per il mondo nel corso di diversi anni, è tornato in WWE, la compagnia che, prima di licenziarlo nel 2014, lo aveva etichettato come “Il prescelto” poco tempo dopo il suo primo debutto, avvenuto nel 2007. Il suo primo periodo nella federazione però ha sofferto di diversi intoppi. La fiducia che sembravano avere nei suoi confronti è andata sempre più scemando, fino al giorno del suo primo addio. In una recente intervista, l’atleta nato a Ayr, Scozia, ha rivelato le prime, preocupanti idee che il team creativo aveva per lui.

Drew McIntyre: Volevano rendere il mio personaggio un modello di intimo”

Aveva qualcosa a che fare con l’essere un modello di intimo maschile. Me lo ricordo perché me ne hanno parlato.  ‘Abbiamo questa fantastica idea per te Drew. Sarai The Runway Man. Uscirai su una passerella. E farai da modello per dei capi di intimo all’ultimo grido. Questo sarà il tuo personaggio‘, tutti i miei sogni si sono infranti proprio davanti ai miei occhi, ma non sono riuscito a oppormi subito, è la WWE. Era un’enorme opportunità. Ho semplicemente annuito e ho detto: “È un’ottima idea”. Alla fine, ho dovuto ridurre il mio peso a 117 chili per sembrare un modello. Quindi ne ho persi circa 15 per ottenere gli addominali, per sembrare di più un modello stile Abercrombie and Fitch”.

Apparentemente, a salvare Drew fu Vince McMahon, da subito contrario sulla scelta della gimmick.

“Sai, ero molto più giovane. All’epoca avevo la faccia rasata, ero più ripulito rispetto ad ora. Mi sono seduto con Vince McMahon. Mi ha chiesto la mia onesta opinione del personaggio e io ho risposto: “Signore, se mi porta in televisione, lo farò funzionare”. Ha visto chiaramente che non mi piaceva affatto e ha detto: ‘Basta! Sii te stesso.’ Avevo già perso circa 15 chili. Dovevo recuperare questo peso in qualche modo perché sembravo un modello. Sono contento che non abbia mai visto la luce del giorno. Grazie a Dio!”

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff, ci sono diverse posizioni disponibili, se sei interessato CLICCA QUI

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!



Seguici su Google News

Altre storie
Hell in a Cell 2021: annunciati due nuovi match
Hell in a Cell 2021: annunciati due nuovi match
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: