Hell In A Cell 2019 Report: Dopo il debutto di SmackDown su FOX ora ci attendono le due giornate di Draft ma prima c’è il crocevia rappresentato da Hell In A Cell, un evento con una card molto esigua che desta non poche perplessità

(Potete trovare la preview dell’evento QUI)

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Come al solito, per il kick-off, troviamo al tavolo di commento Booker T, Jonathan Coachman, Charly Caruso e Sam Roberts. Il primo argomento in esame è la gabbia stessa, quella dell’Hell In A Cell. Nessun atleta vorrebbe mai lottarci dentro. Viene dunque ricapitolata la card, con i quattro match già conosciuti e quelli annunciati sui social (Alexa Bliss & Nikki Cross difenderanno i titoli di coppia femminili contro le Kabuki Warriors, Chad Gable affronterà King Corbin, i Viking Raiders ed un partner misterioso se la vedranno con l’OC al completo e nel kick-off stesso si affronteranno nuovamente Natalya e Lacey Evans).

Viene mostrato un video sulla faida tra Becky Lynch e Sasha Banks. Si discute proprio di loro. L’incontro di cui si parla subito dopo è quello che vedrà difeso il WWE Women’s Tag Team Championship. C’è un collegamento col backstage proprio con le campionesse. Per Alexa e Nikki le loro avversarie non sono delle avversarie credibili. Booker T ricorda il palmares delle nipponiche, ma Cross fa notare che Bliss è una “Five Time, Five Time, Five Time, Five Time, Five Time” campionessa femminile. Le due manterranno le cinture anche questa sera.

Kayla Braxton intervista Charlotte Flair. Per la Queen il punto non è la sconfitta di Clash Of Champions, ma il suo successo di SmackDown. Lei è la Regina e diventerà presto campionessa per la decima volta. Woo!

Passaggio al tavolo di commento per gli incontri: Vic Joseph, Dio Maddin e Jerry Lawler.

SINGLES MATCH: LACEY EVANS VS NATALYA

Si parte con delle prese da una parte e dall’altra. Vantaggio Evans per buona parte dell’incontro: Natalya non cede ma non contrattacca e se lo fa non riesce a danneggiare particolarmente. Lacey evita una Sharpshooter raggiungendo le corde e va a rifiatare fuori dal ring. Natalya prova a raggiungerla, ma viene attaccata. Mentre le due battagliano fuori dal ring viene mandato un video promozionale del PPV che distoglie del tutto l’attenzione. Il dominio di Lacey non sembra però fermarsi. Comincia un focus della Sassy Southern Belle sul ginocchio sinistro della canadese. Lacey respinge una ripresa e prova nuovamente ad umiliare l’avversaria con la Sharpshooter, ma Nattie si libera con un ceffone. Evans torna ad attaccare però, ma va a vuoto anche un secondo tentativo di sottomissione. Natalya reagisce ad un attacco all’angolo, ma la Nattie By Nature viene bloccata da un Lariat. Double Springboard Moonsault nel vuoto e Sharpshooter di Natalya chiusa perfettamente con resa immediata.

VINCITRICE: NATALYA

Prima di andarsene, Natalya colpisce la rivale con il suo stesso Women’s Right, vendicandosi del furto di finisher.

Ci viene mostrato un video riassuntivo su quanto visto alla premiere di Friday Night SmackDown on FOX: il Lumberjack Match tra Roman Reigns ed Erick Rowan, la sfiorata rissa tra Braun Strowman e Tyson Fury, il Ladder Match tra Kevin Owens e Shane McMahon, il ritorno di The Rock che ha steso King Corbin insieme a Becky Lynch e la vittoria del WWE Championship di Brock Lesnar contro Kofi Kingston, per poi subire l’attacco di Cain Velasquez in soccorso di Rey e Dominick Mysterio.

Intervista ad Ali. L’ex membro del roster di 205 Live è dispiaciuto per i suoi recenti risultati che non rispecchiano le sue ambizioni dopo il suo brillante inizio a SmackDown. Si presenta Randy Orton, colui che infortunandolo lo ha privato del suo sogno. Con rabbia e quasi con le lacrime, Ali lo sfida ad un incontro per venerdì e The Viper accetta.

Prossimo match analizzato: Tornado Tag Team Match, Roman Reigns e Daniel Bryan affronteranno Erick Rowan e Luke Harper. Viene quindi mandato un video riassuntivo della ormai lunghissima faida, partita a luglio.

Erick Rowan viene intervistato. Bryan e Reigns sono sempre stati considerati tra i lottatori principali, ma vincendo stasera lui e Luke Harper otterranno il rispetto che meritano.

Si passa a parlare della provocazione di Braun Strowman a Tyson Fury: lo Shucky Ducky Quack Quack Moment di venerdì per Booker T. Domani notte, a Monday Night RAW, ci sarà il pugile.

Altra notizia: Sasha Banks vs Becky Lynch sarà l’incontro di apertura di WWE Hell In A Cell 2019. Nel seguente scorrere della card non vengono menzionati due degli incontri annunciati su Twitter: Corbin vs Gable e OC vs Viking Raiders ed un partner misterioso.

Video recap sulla faida tra Seth Rollins e The Fiend e/o Bray Wyatt. Con il passare delle puntate, l’apparentemente imbattibile Universal Champion, forte delle vittorie su due avversari ostici come Braun Strowman e Brock Lesnar, ha cominciato a provare sempre più paura. L’ultimo episodio è accaduto a SmackDown, quando The Fiend ha interferito nell’incontro tra The Architect ed il WWE Intercontinental Champion: Shinsuke Nakamura.

Termina, con l’analisi di quest’ultimo incontro ed i pronostici, il kick-off di WWE Hell In A Cell 2019.

Dopo il Pre-Show si ritorna rapidamente con un’inquadratura panoramica sull’arena di Sacramento e finalmente si parte con il primo match.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP HELL IN A CELL MATCH: SASHA BANKS VS BECKY LYNCH(C)

Mentre la gabbia si abbassa, Sasha Banks sorprende Becky Lynch e la schianta contro una delle pareti d’acciaio. La Bo$$ connette un Suplex sulla rampa e poi si vanta per quanto fatto. Ben presto giunge la reazione della campionessa che riporta l’avversaria sul ring e finalmente la gabbia si abbassa del tutto, il match può partire. La Lynch prende la catena per il lucchetto della gabbia e la usa per colpire l’avversaria, da questo momento si cominciano ad usare tutti gli oggetti disponibili. Sasha Banks prende un bel vantaggio prima connettendo una Meteora, che fa impattare Becky contro la scala e poi iniziando ad indebolire in ogni modo, il braccio sinistro della nemica. Becky Lynch riesce a trovare una reazione convinta grazie ad un calcione sferrato contro la sedia, che automaticamente impatta contro la Banks e poco dopo anche grazie ad un Missile Dropkick, che colpisce sempre prima la sedia e poi Sasha di rimbalzo. Una scena simile a quella appena descritta si ripete qualche minuto dopo, la Lynch connette un Single Leg Dropkick e schianta l’avversaria contro la gabbia, poi Becky esegue anche un Leg Drop dalla terza corda ma ancora non basta. Le due, come promesso, non si risparmiano. Sasha sembra sempre la più vicina alla vittoria ma nel miglior momento si fa beffare con un super Bexploder Suplex su un mucchio di sedie, seguito dalla Dis-Arm-Her vincente.

VINCITRICE ED ANCORA CAMPIONESSA: BECKY LYNCH

Il prossimo match è un classico regolamento di conti che potrebbe rappresentare un tassello importante nella storia che vede protagonisti: Roman Reigns, Daniel Bryan, Erick Rowan e Luke Harper.

TORNADO TAG TEAM MATCH: ROMAN REIGNS & DANIEL BRYAN VS ERICK ROWAN & LUKE HARPER

Comincia subito la baraonda che ben presto diventa divisa in due fronti: Roman Reigns se la vede con Erick Rowan sul ring mentre Daniel Bryan e Luke Harper se le danno fuori dal quadrato. L’ex leader dello Yes Movement viene sopraffatto da Harper, il quale torna sul ring per aiutare Rowan. gli ex Bludgeon Brothers prima annichiliscono Roman Reigns e poi si dedicano a Bryan. Solo dopo un bel Michinoku Driver connesso da Luke, Double R ritorna in gioco e salva la situazione. Il duo Bryan-Reigns non se la passa benissimo e soffre molto gli attacchi avversari ma il bandolo della matassa viene sbrogliato da una Spear di Roman su Erick Rowan, che distrugge il tavolo di commento. Luke Harper rimane isolato al centro del ring e subisce tre mosse che lo devastano; Superman Punch+Knee Plus+Spear decisiva.

VINCITORI: ROMAN REIGNS & DANIEL BRYAN

Bryan e Rowan seppelliscono definitivamente lascia di guerra e dopo un abbraccio sincero abbandonano il ring.

Charly Caruso raccoglie le dichiarazioni di Seth Rollins prima dello scontro contro The Fiend. Il campione Universale dice di non aver mai sconfitto un demone ma non ha scelta e l’unica cosa che può fare rendere fede alla sua catchphrase e devastare l’avversario.

SINGLES MATCH: RANDY ORTON VS ALI

Randy Orton controlla agilmente la contesa nelle prime battute. Ali subisce degli stomp molto duri ma poco dopo reagisce con un Suicide Dive velocissimo. The Apex Predator riprende il controllo della situazione ma si fa beffare da uno Spinning Heel Kick. Ali prosegue l’offensiva con un Tornado DDT ma poco dopo manca clamorosamente il 450° Splash. La vipera si fa rovesciare l’RKO una volta ma immediatamente dopo ci riprova e riesce a metterla a segno ottenendo una convincente vittoria.

VINCITORE: RANDY ORTON

WOMEN’S TAG TEAM MATCH: ALEXA BLISS & NIKKI CROSS(C) VS KABUKI WARRIORS(KAIRI SANE & ASUKA)

L’inizio delle Kabuki Warriors è decisamente più convincente delle avversarie. Le giapponesi bloccano all’angolo prima Nikki Cross e poi Alexa Bliss. Le campionesse non sembrano essere nella loro miglior giornata ma nonostante tutto hanno il loro momento per chiudere la contesa. Nikki Cross connette uno Slingshot DDT su Kairi Sane ma Asuka salva tutto. La Sane viene travolta da una Cannonball di Alexa Bliss dall’apron ma intanto nel quadrato avviene l’ìmpensabile. Asuka, senza essere vista, sputa il green mist sul volto di Nikki Cross e la schiena.

VINCITRICI E NUOVE CAMPIONESSE: THE KABUKI WARRIORS

Siamo al momento curiosità, l’Original Club si appresta ad affrontare i Viking Riders ed un terzo wrestler che si rivela essere Braun Strowman.

SIX MAN TAG TEM MATCH: THE ORIGINAL CLUB(LUKE GALLOWS, KARL ANDERSON & AJ STYLES) VS VIKING RIDERS(ERIK & IVAR) & BRAUN STROWMAN

La rivalità tra il Club ed i Riders è giunta fino ad Hell In A Cell ed oggi ha coinvolto anche Braun Strowman. Erik ed Ivar non sembrano dominanti come sempre e vengono anche messi in difficoltà da AJ Styles e soci. Come spesso accade è Braun Strowman a fare la differenza ma in questo caso la vittoria del suo team arriva per squalifica. The O.C infatti attacca al completo il gigante sul ring senza rispettare l’ordine d’ingresso.

VINCITORI: VIKING RIDERS & BRAUN STROWMAN

Il gigante si vendica grazie ai suoi alleati e stende AJ Styles con un gancio destro devastante.

Anderson, Gallows e l’arbitro devono portare di peso nel backstage il povero e disorientato Styles.

Gli Street Profits ricordano alla loro maniera che a partire da venerdì ci sarà il Draft e tante cose potrebbero cambiare. Proprio sotto gli occhi di Dawkins e Ford, Tamina schiena Carmella e vince il 24/7 Championship.

King Corbin e Chad Gable sono pronti per il loro ennesimo confronto ma prima di tutto il Re ci tiene a ricordare come ha tenuto a bada The Rock, venerdì e poi ad attaccare Gable per la sua altezza, soprannominandolo “Shorty Gable”.

SINGLES MATCH: KING CORBIN VS CHAD GABLE

Match decisamente dai ritmi bassi: Baron Corbin tiene a bada Chad Gable nonostante la sua voglia di fare. “Shorty” cerca di non farsi sopraffare dalla superiorità fisica del Re ma subisce una Deep Six poderosa. Corbin dopo essere sfuggito alla Ankle Lock si procura il suo scettro per colpire l’avversario ma si distrae colpevolmente e si fa schienare in maniera beffarda.

VINCITORE: CHAD GABLE

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH: CHARLOTTE FLAIR VS BAYLEY(C)

Mentre le due atlete sono sul ring assistiamo ad un siparietto nell’area di commento: Tamina cerca di farsi scudo con Funaki per non essere aggredita da R-Truth. Carmella colpisce la campionessa 24/7 alle spalle e permette al compare di riconquistare a cintura.

Dopo le presentazioni finalmente comincia il match. Charlotte Flair comincia in maniera più convincente ma con il passare dei minuti, Bayley prende le misure all’avversaria e sfoggia alcune delle sue manovre poco corrette, da poco apprese. Charlotte mette a segno la Natural Selection ma troppo vicino alla prima corda e dunque Bayley si salva dallo schienamento. Poco dopo la Hugger tenta un pin illegale con l’aiuto delle corde ma l’arbitro vede tutto. La figlia di Ric Flair esegue un poderoso Big Boot seguito dalla Figure Eight Leg Lock che vale la vittoria.

VINCITRICE E NUOVA CAMPIONESSA: CHARLOTTE FLAIR

La dieci volte campionessa femminile se ne va soddisfatta mentre Bayley sfoga la sua ira con i gradoni e con l’arbitro, rimanendo anche per qualche minuto seduta a terra a piangere.

Kayla Braxton ferma Chad Gable ma per errore lo chiama “Shorty” la cosa però non da fastidio a Chad che dice di poter essere chiamato in qualunque modo ma soprattutto “il vincitore del match”. Poco dopo il povero Gable deve fare i conti con l’ira di Baron Corbin che aggredisce il nemico e lo lascia steso a terra.

Ci siamo, ora è il momento dell’atto finale di Hell In A Cell 2019…It’s time for the Maaaaaaain Eeeeevent

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP HELL IN A CELL MATCH: SETH ROLLINS(C) VS THE FIEND

I due avversari sono nella gabbia ma stranamente le luci non tornano normali dopo l’ingresso di The Fiend e restano rosse. Seth Rollins cerca di difendersi come può ma nessun attacco fa del male al demone che risponde con copi potenti senza una strategia precisa. Il campione mette a segno due Suicide Dive ma quando prova il terzo viene intercettato e steso con una Sister Abigail contro la gabbia. La contesa si sposta sul ring, The Fiend cerca di schiantare l’avversario sul tavolo ma a finirci è lui con una Frog Splash. Da questo momento in poi assistiamo ad un semi horror. The Fiend si rialza ad ogni colpo subito: Rollins connette una sequenza infinita di Curb Stomp ai quali sia aggiunge un Pedigree, poi una sediata in pieno volto ed una scalata ma il risultato è sempre un kickout convinto del demone. Rollins è esausto e prende un martello per dare un colpo che potremmo definire “finale” ma l’arbitro gli impedisce di andare avanti, non si sa bene per quale motivo. Il campione non ascolta ed assesta il colpo venendo…squalificato!? L’incontro dunque termina per squalifica nonostante si trattasse di un Hell In A Cell Match.

VINCITORE VIA DQ: THE FIEND

Accorrono diversi arbitri ed il personale medico con la barella. Seth Rollins si avvicina a The Fiend per vederci chiaro ma firma la sua fine. Il demone aggredisce il nemico e lo stende con una Sister Abigail per poi sottometterlo con la Mandible Claw, che fa uscire molto sangue dalla bocca del povero Rollins.

Con il pubblico in rivolta ed un’inquadratura finale di The Fiend si chiude l’evento.

E con questo si conclude il nostro report di Hell In A Cell 2019

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.