Carissimi lettori di The Shield of Wrestling, Phoenix è alla tastiera pronto a raccontarvi quanto successo nell’ultima puntata di Monday Night Raw!

•La puntata viene aperta dal Raw General Manager, Kurt Angle che si trova in compagnia di ‘Constable’ Baron Corbin. L’eroe olimpico elogia Ronda Rousey che secondo lui ha classe, a differenza di Brock Lesnar. Arriva in arena Roman Reigns, il quale dice che la colpa di Angle è stata quella di bandirlo dall’arena, ecco perché ha subito un F-5. Angle promette al Mastino che non ci saranno ripercussioni su Brock Lesnar, tantomeno al suo match programmato per Summerslam. Il focus si sposta su Baron Corbin, il quale viene incolpato da Double R, che gli asserisce di essere un codardo. Il Lone Wolf fortifica la sua posizione dicendo di essere il supervisore di Angle, il quale si occupa semplicemente di ufficializzare i match. Dunque il GM ufficializza il prossimo match!

SINGLE MATCH: ROMAN REIGNS V. BARON CORBIN

Reigns connette un Superman Punch che gli regala un conto di 2. Torniamo dal break pubblicitario, dove Baron esegue le sue manovre più tipiche, non riuscendo però a capitalizzare. Il Big Dog risponde con un Drive-By, ma la pubblicità incombe nuovamente e taglia il match. Torniamo nuovamente in arena e sta volta troviamo Roman che esce da una Rear Chin Lock, per poi mettere in mostra tutta la sua potenza col tipico comeback. Lo scontro prosegue abbastanza bene, con i due che mettono a segno alcune delle loro manovre più importanti. Constable cerca di sfuggire dalla contesa ma…Finn Bàlor riconsegna il Lone Wolf a Roman Reigns, che connette un Superman Punch seguito dalla Spear! 1…2…3!

VINCITORE: ROMAN REIGNS

Finn Bàlor approfitta della situazione per infierire su Baron Corbin con un Coup De Grace.

•Seth Rollins si trova nel backstage con Kurt Angle, e cerca di trovare una soluzione per fronteggiare sia Dolph Ziggler che Drew McIntyre. L’eroe olimpico gli promette un Tag Team Match con i suddetti, ma appunto deve trovarsi un partner.

SINGLE MATCH: BOBBY ROODE V. MOJO RAWLEY

Match subito impostato sulla predominanza fisica, che risulta essere una buona carta per Mojo Rawley. Roode va a vuoto con la Glorious DDT, ciononostante esegue un Dropkick che mette Rawley in fuga. Torniamo dalla pausa pubblicitaria con un Roode che subisce l’offensiva di Mojo, fino alla sveglia definitiva che gli consente di eseguire un Neckbreaker seguito da Diving Blockbuster. Rawley riesce ad opporre resistenza ancora per poco, dato che l’ex NXT Champ mette finalmente a segno la sua finisher!

VINCITORE: BOBBY ROODE

•Elias si trova al centro del ring e inizia a suonare con la sua chitarra. Il neo cantante ci dice che ha intenzione di tenere un documentario sulla sua persona proprio adesso. La troupe asseconda ogni sua scelta, comprese le assurde direttive, come quella di oscurare i volti del pubblico e rimediare con un’altra grafica. Come un cacciatore perseguita la sua preda, Bobby Lashley si presenta sul ring più carico che mai. Elias gli fa presente che il ritorno di Lashley è stato tutto fumo e niente arrosto, uno scherzo. Lashley perde la pazienza e definisce Elias stesso con il termine “scherzo”. L’ex NXT attacca violentemente il wrestler di colore, che nonostante questo mette a segno una Spinebuster devastante. Dopodiché, l’ex TNA prende il comando della troupe di Elias, filmando un Delayed Vertical Suplex che mette fine allenesimo

•Roman Reigns si conferma essere il partner di Seth Rollins.

SINGLE MATCH: REZAR (W/Akam) V. TITUS O’NEIL (W/Worldwide)

Rezar è completamente in controllo della contesa, riuscendo a confinare Titus al suo angolo. Titus accenna ad una piccola reazione e per un breve periodo riesce a tenere testa al suo avversario, ma non basta per terminare la contesa. Rezar chiude le ostilità con una Spinebuster.

VINCITORE: REZAR

•Kevin Owens si trova in postazione e finalmente ci riporta il suo Show. Ospite questa sera, Jinder Mahal! Il Prize Fighter ci parla di come Mahal lo abbia aiutato in questo periodo, definendolo un amico sincero e leale. I due si crogiolano sugli allori e dicono di aver battuto Braun Strowman, non importa come, ma l’hanno fatto. KO addirittura vuole che Jinder lotti di nuovo con Strowman, il quale esce allo scoperto ribaltando la struttura sulla cui si stava tenendo il Kevin Owens Show.

SINGLE MATCH: BRAUN STROWMAN V. JINDER MAHAL

Kevin Owens cerca di rubare la valigetta di Strowman più volte, con The Monster Among Man che si fa squalificare ancora una volta a causa di una svista. Difatti, Braun ha accidentalmente toccato Jinder con la valigetta.

VINCITORE BY DQ: JINDER MAHAL

•Kurt Angle riceve una telefonata da Stephanie McMahon, il contenuto verrà poi svelato.

•Ci viene mostrata un’intervista di Corey Graves fatta a Roman Reigns, con un recap generale del feud fra Brock Lesnar e il suddetto.

Seth Rollins e Roman Reigns si apprestano in arena per disputare il proprio match, ma Corbin gli comunica che Stephanie McMahon ha esplicitamente richiesto un assoluto riposo di Roman in vista di Summerslam.

HANDICAP MATCH: THE SHOW V.  SETH ROLLINS

L’architetto si ritrova a fare i conti con un’ostica superiorità numerica, che gli costa parecchia sofferenza. Seth riesce ad isolare Ziggler e su di lui esegue il classico comeback, con tanto di Suicide Dive e Buckle Bomb. McIntyre si prende il cambio e riesce – momentaneamente – a trainare la contesa. Seth si becca un Superkick, che vale a Ziggler il conto di 3!

VINCITORI: THE SHOW

TAG TEAM MATCH: B-TEAM V. THE REVIVAL

Il team heel inizia col mettere sotto pressione Bo Dallas, ovviamente utilizzando i loro quick tags impreziositi da un gioco di squadra impeccabile. I Deleter of Worlds si palesano al centro del ring, attaccando i due team restanti.

•Paul Heyman, in veste veramente molto logora e trasandata, è in compagnia di Renee Young. Paul è decisamente a disagio, e presenta anche dei segni di pazzia mista a depressione. Ad ogni modo, Paul ricorda i vecchi tempi, non riuscendo però a proseguire a lungo a causa delle lacrime. Renee gli chiede se c’è qualcuno in WWE al quale lui vorrebbe fare da manager, la risposta non è molto chiara. Heyman è sicuro della vittoria del suo assistito in quel di Summerslam.

La puntata di Raw prosegue con un tag team match!

TAG TEAM MATCH: THE RIOTT SQUAD V. THE BOSS “N” HUG CONNECTION

Sasha Banks e Bayley riescono perfettamente a tenere testa alle due heel, usufruendo dei famosi quick tags ben conditi dalla loro alchimia. Torniamo dalla pubblicità con Sarah Logan in completo controllo di Bayley, sopratutto grazie al suo ottimo lavoro da heel. Morgan entra in campo e continua ad infierire su una Bayley abbastanza stanca. La Hugger dà fondo a tutte le sue risorse, ed ecco che c’è il doppio cambio! Banks mette a tacere Sarah con le sue manovre migliori, per poi connettere una combo con la sua amica; Liv Morgan sventa l’azione. Bayley cerca di attaccarla ma una sagoma salva Liv… RUBY RIOTT È TORNATA! ROLL-UP DI SARAH SU SASHA: 1…2…3!

VINCITRICI: THE RIOTT SQUAD

MAIN EVENT: ALICIA FOX (W/Alexa Bliss) V. RONDA ROUSEY (W/Natalya)

Alexa e Alicia mettono in atto un piano geniale che permette alla Foxy One di attaccare Ronda. L’ex UFC mette in mostra il suo background di arti marziali, riuscendo anche a proiettare Alicia da una parte all’altra del ring. La pratica si chiude in modo precoce con un Armbar.

VINCITRICE: RONDA ROUSEY

Sulle immagini del debutto scoppiettante della Rousey, si chiude l’odierna puntata di Monday Night Raw! Adios!