NJPW | Review New Year Dash

NJPW | Review New Year Dash

NJPW | Review New Year Dash, un evento pieno di avvenimenti!

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!    
New Year Dash è l’evento targato New Japan Pro Wrestling post Wrestle Kingdom e risulta, come sempre, pieno di emozioni e di avvenimenti. Lo show si apre con la cerimonia di ritiro della leggenda Jushin Thunder Liger che nelle due sere precedenti ha combattuto i suoi ultimi match. Le lacrime di Hiroshi Tanahashi e la compostezza di Ryu Lee aiutano il segmento nella sua resa, facendolo diventare ancor più epico.
La vera e propria card si apre con lo scontro tra LA Dojo (Karl Fredericks, Alex Coughlin e Clark Connors) e il tag formato da Toa Henare, Clark Connors e Yuya Uemura. la contesa é un display delle abilità dei giovani leoni, grandi prestazioni da parte di tutti. LA Dojo riesce ad uscire vincitore grazie ad una presa di sottomissione effettuata da Fredericks ai danni di Uemura.
La card scorre avanti con un match tag a 4 coppie per quanto concerne la categoria Junior. R3K (SHO e YOH) vs LIJ (Hiromu Takahashi e BUSHI) vs Suzuki Gun (El Desperado e Yoshinobu Kanemaru) vs BULLET CLUB (Taiji Ishimori ed El Phantasmo). L’incontro risulta veloce ed avvincente, come solitamente lo sono i match dei wrestler militanti nella categoria Junior, portano a casa la vittoria i due rappresentanti del Suzuki Gun grazie ad un roll-up effettuato da El Desperado ai danni di SHO, che poco prima era stato colpito dal mist di BUSHI. Si chiude così la prima parte della card di New Year Dash.

La parte alta della card di NEW YEAR DASH

La successiva contesa è Juice Robinson, David Finlay, Hiroshi Tanahashi e Kota Ibushi contro il BULLET CLUB (Bad Luck Fale, Tama Tonga, Tanga Loa e Chase Owens. Il match è la solita lotta fra squadre targata NJPW, c’é veramente poco da dire. Il team dei face prende la vittoria grazie a Kota Ibushi, dopo aver eseguito la Kamigoye ai danni di Chase Owens. Nel post match abbiamo assistito ad uno staredown tra i FinJuice e il duo composto dall’asso, Tanahashi ed il Golden Star, Kota Ibushi. Chissà, vedremo uno scontro tra le due compagini più avanti?
Arriviamo poi a quello che è probabilmente il match della serata, i due membri della stable Los Ingobernables de Japon (Shingo Takagi e EVIL) si danno battaglia con due membri del CHAOS (Hiroki Goto e Tomohiro Ishii). Match fantastico, da vedere e rivedere, i 4 se le son date di santa ragione fino a che il Drago non ha eseguito prima la GTR e poi la Last of The Dragon ai danni di Hiroki Goto, sconfiggendolo. Il team in rappresentanza di LIJ vince e nel post match Shingo chiede una chance titolata a Hirooki Goto, che ha da pochissimo vinto il NEVER Openweight Title, ne vedremo delle belle.
Siamo arrivati al penultimo match della card che vede contrapposti la stable di Kazuchika Okada e la stable di Minoru Suzuki, CHAOS e Suzuki Gun, a rappresentare il CHAOS abbiamo il già citato Rainmaker, Will Ospreay, Robbie Eagles e YOSHI-HASHI. Per quanto riguarda il Suzuki Gun invece abbiamo Minoru Suzuki, Lance Archer, Zack Sabre Jr. e TAICHI. Il match viene portato avanti dalla stable dei cattivi, un grande brawl fino a quando TAICHI non decide di colpire l’ex campione dei pesi massimi IWGP nelle parti basse. Il giapponese prova ad attaccare il Rainmaker a contesa finita ma non ci riesce, arriva Jon Moxley! il Death Rider ha qualche conto in sospeso con un membro della stable di TAICHI. Il giapponese scappa e sul ring abbiamo un faccia a faccia tra il creatore di PANCRASE e l’ex Dean Ambrose. La spunta Mox dopo una serie di schiaffi importanti, colpendola con la omonima finisher, la Death Rider.

Il main event di New Year Dash

Dunque siamo al main event, il boss di LIJ Tetsuya Naito e il Cold Skull SANADA affrontano due degli uomini più odiati del Giappone, Jay White e KENTA, in rappresentanza del BULLET CLUB. KENTA mette fin da subito le cose in chiaro, vuole Naito e le sue due cinture, non si cura praticamente di SANADA o del suo compagno. Il match finisce quando il neozelandese ed il cavaliere entrano in una fluidissima transizione di manovre che vedrà il leader della stable di gaijin perdere per roll up. White non si da per vinto e poco dopo la fine dell’incontro colpisce SANADA con un low blow, i due membri del BULLET CLUB chiudono lo show in piedi dopo un bel promo da parte di entrambi, KENTA vuole le due cinture di Naito e White vuole dimostrare che SANADA non è al suo livello, soltanto andando avanti col tempo scopriremo quando.
 

Per rimanere informati sul mondo del wrestling, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordTwitter e Twitch.

Se volete far parte della nostra community, entrate nel gruppo Telegram.

Altre storie
Pagellone di NJPW NEW JAPAN CUP 2020
Pagellone di NJPW NEW JAPAN CUP 2020