Jordan Myles contro la WWE: la protesta prosegue con un video. Jordan Myles continua la sua protesta contro la WWE sulla sua maglietta rilasciata, pubblicando un video sui social.

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Le proteste della Superstar di NXT Jordan Myles contro la WWE continuano, dopo che quest’ultima ha rilasciato una maglietta apparentemente offensiva verso gli afroamericani.
L’ex-ACH ritiene che il design sulla maglietta sia un riferimento al blackface, uno stile di makeup scelto per stilizzare gli afroamericani, utilizzato in ambito teatrale dal XIX secolo fino agli anni ’60, quando Marthin Luther King ne denunciò i preconcetti a sfondo razzista.

La WWE ha poi sostituito la maglietta con una con design differente, ma ciò non è bastato per fermare il vincitore dell’NXT Breakout Tournement.

Jordan Myles ha pubblicato su Twitter un video in cui continua a protestare contro la WWE. Il video è stato rimosso dallo stesso Myles poco dopo, ma è stato salvato e condiviso da vari siti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Jordan Myles claims WWE doesn’t care about black people 😬

Un post condiviso da Ringside News (@ringsidenewscom) in data:

“Alla WWE non importa delle persone di colore.”

In seguito a questa breve dichiarazione, prima di chiudere il video, Jordan Myles ha mostrato il dito medio.

La WWE prenderà molto probabilmente dei provvedimenti, nonostante Myles abbia rimosso il video dal suo account Twitter.

La WWE ha dichiarato che Jordan Myles avrebbe acconsentito

Secondo quanto detto oggi, la WWE ha dichiarato che Jordan Myles avrebbe acconsentito alla messa in vendita della maglietta su WWE Shop, ma Myles ha smentito questa cosa.

“Quando ho visto per la prima volta il design, mi sono sentito a disagio. Piuttosto che affrontare la questione, ho deciso di far fronte a questa cosa in un’altra maniera.

Baker Landon mi ha mentito! Mi ha detto che Triple H voleva questo design, quindi avevo le mani legate. Ho parlato con Triple H di persona e ha pensato che avessi acconsentito.”

Myles ha anche pubblicato una prova della sua affermazione.

“Ehi Albert,

Triple H parteciperà a un incontro e ha proposto una revisione per il tuo logo, dicendo che sarebbe perfetto per il tuo personaggio. Ha chiesto di rendere il nome sulla maglietta più ‘addentato’, ciò che sono riuscito a fare gli è piaciuto.

Ci sono anche delle maglie di base che sono state approvate a loro volta. Road Dogg preferiva il grigio, ma facci sapere cosa ne pensi!

Grazie,
Baker”

Jordan Myles si scaglia anche contro la ROH

Sempre su Twitter, Jordan Myles si è scagliato anche contro la Ring Of Honor, federazione in cui ha militato come ACH dal 2012 al 2016.

Il tweet è stato rimosso dallo stesso Myles poco dopo, ma è stato salvato via screen.

“F*****o anche la ROH!

L’unico afroamericano a cui hanno permesso di diventare l’uomo di punta, mentre ragazzi come Cedric Alexander, Malcom Bivens e il sottoscritto rincorrevano opportunità.

Nominate un altro afroamericano che ha raggiunto livelli più grandi di questo zio Tom.”

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram mentre per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie seguite il nostro canale Telegram

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.