Ebbene si, carissimi lettori di The Shield of Wrestling: dopo un criticatissimo Crown Jewel, siamo ormai giunti alle porte di Survivor Series. Questa notte assisteremo all’ultima puntata di Monday Night Raw in vista dell’evento, che si svolgerà allo Sprint Center di Kansas City. Come di consueto, il vostro Phoenix è alla tastiera, pronto a farvi un quadro generale di ciò che ci aspetta. Buona lettura!

•IT’S TIME TO PLAY THE GAME! – Raw

L’ardente rivalità che imperversa fra Raw e Smackdown Live porta, il più delle volte, a delle sorprese. Oggi è il turno di Stephanie McMahon, la quale presenzierà allo show per parlare della tanto discussa vittoria del fratello, Shane McMahon in quel di Crown Jewel. Ci aspettiamo anche qualche piccola scaramuccia verbale con Baron Corbin; difatti il suo pupillo nell’ultimo periodo ne combina di ogni.

•THE ANNOUNCE OF ALEXA BLISS – Raw

Nonostante le turbolente intromissioni, Alexa Bliss è stata eletta, da Baron Corbin, come leader del team femminile che guiderà alla vittoria – a detta sua – fino a Survivor Series. “The Five Feet of Fury”, in questa ricca puntata, formerà la squadra che rappresenterà Monday Night Raw.

•BROCK LESNAR IS IN ‘DA HOUSE! – Raw

Stranamente anche Brock Lesnar sarà presente in vista della sfida con AJ Styles. “The Phenomenal One” ha speso parole importanti per quanto concerne la sua seconda battaglia con “The Beast”, che sicuramente non si risparmierà neanche ‘sta volta. Non sono da escludere, però, i vari coinvolgimenti di Braun Strowman, il quale non ha decisamente chiuso i rapporti con Brock.

•SOMEONE IS GONNA GET THESE HANDS! – Raw

A proposito di “The Monster Among Man”, nell’ultima puntata abbiamo ammirato il trash dello show rosso in tutto il suo splendore. La WWE ci comunica che Braun non ha ancora finito di dare la caccia a Baron Corbin, il quale potrebbe salvarsi semplicemente con un aiuto di Stephanie McMahon. 

•THE SCOTTISH TERMINATOR – Raw

Drew McIntyre – a detta di molti – è l’attrazione principale di questo show da molto tempo a questa parte. Lo scozzese è anche stato soggetto a svariate critiche dopo aver battuto Kurt Angle, ma nulla di irreparabile. Il capitano del team Survivor Series ha l’arduo compito di far coesistere tutti i dissapori all’interno della sua squadra: e, per di più, deve ancora reclutare altri due essenziali membri.

Questi erano i punti più salienti che ho personalmente evidenziato per questa notte. Inoltre vi invito a seguirci per i risultati e il report in live dello show. Io vi saluto e ricordate… We Are The Shield of Wrestling!