Report Being The Elite 230 Trent vs Silver
Report Being The Elite 230 Trent vs Silver

Report Being The Elite 230 Trent vs Silver

Trent mette in palio il Being The Elite World Championship contro John Silver

Being The Elite 230 | Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti all’episodio 230 di Being The Elite! Io sono Francesco D’Onofrio e vi proporrò il report della puntata. Buona lettura!

Frankie Kazarian nel Dark Order?

Frankie Kazarian si sta godendo un calice di vino, ma viene intercettato da Alex Reynolds & John Silver, che, dopo averlo riempito di complimenti, gli chiedono di entrare nel Dark Order.

Frankie Kazarian non ha dimenticato che, nei primi mesi di vita del Dark Order, i suoi membri hanno preso spesso di mira gli SCU, cercando di attirare dalla propria parte Christopher Daniels, per cui egli rifiuta di entrare nel Dark Order, dicendo di odiare la stable.

Frankie Kazarian si arrabbia, poi, con John Silver, quando quest’ultimo imita il suo: “Do ya?“, perché non deve assolutamente rubargli la tradizionale catchphrase che adotta a Being The Elite. A lui non interessa se John è l’atleta più over di Being The Elite, con le sue frasi e i suoi balletti.

Alla fine, Frankie Kazarian si scusa con i due membri del Dark Order, dicendo che, essendo bloccato da sei mesi Jacksonville (la peggiore città in cui sia mai stato), sta cominciando ad innervosirsi troppo spesso. Quando, però, gli viene chiesto nuovamente di partecipare ad un corso di anger managementFrankie si arrabbia di nuovo, dicendo di non averne bisogno.

Sigla!

Al bar con Arthur & Trevor

Peter Avalon sta bevendo da solo al bar, per cui viene punzecchiato da Arthur, che inizia a prenderlo in giro per il suo aspetto. Quando Trevor cerca di difendere l’atleta della AEW, dicendo che comunque egli ha una certa classe, Peter rifiuta l’aiuto e dice che Arthur ha ragione, perché è vero che non ha un bell’aspetto e che non ha successo con le donne.

Dato che la persona con la quale Peter Avalon doveva avere un appuntamento non si è presentata, Peter chiede a Arthur & Trevor se vogliono unirsi a lui per una bevuta.

37 minuti dopo… i tre protagonisti sono piuttosto ubriachi, tanto che Arthur inizia a vomitare e dice di essersela fatta addosso nei pantaloni. Nel frattempo, Peter Avalon e un responsabile Trevor (che indossa il guanto per il COVID-19) continuano a bere.

Addio ad una cintura della AEW?

Gli Young Bucks assistono al cambio di placche dei loro nuovi AEW World Tag Team Championships. Grazie all’incontro di AEW Full Gear, non ci sono più i nomi Dax Cash, ma quelli di Matt Jackson Nick Jackson.

A proposito di cinture… le telecamere di Being The Elite mostrano il clamoroso errore di Sammy Guevara, che, nel tentativo di fare un segmento per lo show, ha accidentalmente tagliato in due il Being The Elite World Championship, il nuovo titolo (non ufficiale) della AEW che, nella scorsa puntata, era stato assegnato a Trent.

L’obiettivo di Sammy Guevara era quello di proporre un segmento nel quale egli stava per tagliare in due il nuovo titolo, ma poi Fuego Del Sol sarebbe intervenuto per salvare in tempo la cintura. Evidentemente, qualcosa dev’essere andato storto…

Ma era tutto uno scherzo! Sammy Guevara ha filmato con le sue telecamere lo scherzo agli Young Bucks, mostrando che, in realtà, si trattava di una falsa cintura. L’originale Being The Elite World Championship è, dunque, in salvo e al sicuro sulla spalla del Campione Trent.

La “streak” di Brandon Cutler

Brandon Cutler, dopo la prima attesissima vittoria contro Peter Avalon (ampiamente raccontata in un precedente episodio), è riuscito ad ottenere una seconda vittoria in AEW.

Avendo messo finalmente da parte il clamoroso score di 0-25Brandon Cutler inizia a prenderci gusto e chiede a Frankie Kazarian se, avendo vinto il suo secondo incontro consecutivo, si può parlare già di streak.

Ovviamente, Frankie Kazarian si arrabbia con Brandon Cutler: “Pensi di essere Undertaker?“. Quando Brandon dice, sottovoce, che Frankie ha bisogno di un corso di anger management, quest’ultimo si infuria e inizia a rincorrere il regista di Being The Elite.

Killing The Business

Gli Young Bucks hanno finalmente ricevuto le prime copie di Killing The Business, l’autobiografia che uscirà molto presto nelle librerie (e che sarà disponibile anche per l’acquisto in Italia).

Entusiasti del primo libro da loro scritto, Matt Jackson Nick Jackson iniziano a distribuire nel backstage alcune copie dell’autobiografia, con una dedica personale. Le telecamere mostrano alcuni destinatari di questi omaggi: Chris JerichoTony KhanMatt HardyCody Rhodes.

Mentre scorrono le immagini, gli Young Bucks pubblicizzano l’autobiografia, anticipando che ci saranno anche contenuti esclusivi di cui non hanno mai parlato o parlato molto poco, come il periodo in WWE.

Daaamn!

Stu Grayson litiga con i Private Party su chi organizza la migliore festa tra il tag team e il Dark Order.

Improvvisamente, Stu Grayson dice a Isiah Kassidy e a Marq Quen di calmarsi e di comportarsi in modo naturale, perché sta passando Anna Jay, che Stu teme molto. Lei, infatti, scaraventa nuovamente il membro del Dark Order su un tavolo, scatenando i commenti derisori dei Private Party.

Among Us: inizia il gioco!

Evil UnoNyla RoseColt Cabana (con una maschera che ricorda molto Slapjack), Kip SabianAlex AbrahantesBrandon CutlerLeva Bates Allie si ritrovano, improvvisamente, bloccati in una stanza.

Attraverso un computer, i protagonisti della AEW scoprono che, tra di loro, ci sono due impostori, proprio come nel popolare gioco Among Us. A tale proposito, essi ricordano agli spettatori i loro account Twitch con cui trasmettono i propri gameplay.

Il gioco può cominciare: ognuno ha determinati compiti. Tuttavia, iniziano subito i primi sospetti, dato che Evil Uno Alex Abrahantes indossano lo stesso colore di maglia (anche se i due sostengono che si tratta di due colori diversi).

Among Us: la prima vittima…

Subito, c’è la prima vittima: è Allie, che viene colpita alle spalle da Brandon Cutler (che si rivela, così, come il primo impostore). Il corpo viene ritrovato da Leva Bates, che riporta immediatamente l’omicidio.

Tuttavia, tutti incolpano la stessa Leva Bates, per cui Leva was ejected…

Among Us: la seconda vittima…

Kip Sabian sta svolgendo un compito, quando viene intercettato da Alex Abrahantes, che inizia ad osservarlo. Improvvisamente, Brandon Cutler spegne le luci, per cui Kip Sabian (che si rivela, così, come il secondo impostore) può uccidere Alex Abrahantes.

Evil Uno, però, ha visto Kip Sabian che cercava di scappare, per cui riporta il corpo all’attenzione degli altri. Ovviamente, Evil Uno incolpa Kip Sabian per aver ucciso “il suo amico”, ma, quando Kip cerca di discolparsi, non si ricorda nemmeno chi è morto e, anzi, dice: “Aspettate, chi è che ho ucciso?“, facendosi, così, scoprire.

Tutti, ovviamente, votano Kip Sabian, per cui Kip was ejected…

Among Us: chi ha vinto?

Restano, dunque, Brandon CutlerColt Cabana, Evil Uno Nyla Rose.

I quattro atleti non si fidano l’uno dell’altro, per cui tutti si dividono. Ciò dà modo a Brandon Cutler di uccidere alle spalle ciascuno dei tre membri rimanenti, ottenendo, così, la vittoria degli impostori.

“Festeggiamenti”

Best Friends festeggiano la vittoria di Trent, che è diventato il primo Being The Elite World Champion.

Tuttavia, nessuno dei tre sembra avere interesse per il nuovo titolo.

Tensioni nel Dark Order…

John Silver si lamenta con gli altri membri del Dark Order, perché ha perso a AEW Full Gear uno degli incontri più importanti della sua carriera (contro Orange Cassidy). Dov’erano Evil Uno & Stu Grayson?

Questi ultimi dicono che stanno ottenendo tante vittorie a AEW Dark (contro jobber, dice John Silver).

E’ chiaro che ci sono alcune tensioni nel Dark Order, per cui come si possono superare?

  • “10” propone di farsi un po’ di droga, ma i membri del Dark Order lo respingono;
  • Anna Jay vuole solo dire a John Silver “fan***o” per aver rifiutato un suo abbraccio;
  • “5” propone di fare un po’ di terapia di famiglia, ma viene preso in giro da tutti.

Alla fine, è arrivata la decisione finale, proposta da Alex Reynolds: tagliare i capelli (e i peli pubici) di “5”!

Un nuovo atteggiamento di Matt Hardy

Matt Hardy e gli Young Bucks si congratulano a vicenda per le rispettive vittorie di AEW Full Gear (rispettivamente, contro Sammy Guevara e contro gli FTR).

Matt Hardy si complimenta, in modo particolare, per la vittoria dei titoli di coppia, che è finalmente arrivata dopo una grande attesa. Gli Young Bucks, a tale proposito, ci tengono a precisare di aver già vinto 16-17 titoli di coppia, ma Matt sostiene di aver fatto altrettanto con suo fratello nelle maggiori compagnie e non nelle indy.

Una frecciatina inaspettata di Matt Hardy, che prosegue e, pur complimentandosi per la storia raccontata a AEW Full Gear e ringraziando per il riferimento (anche) agli Hardy Boyz, sostiene che la storia raccontata nell’Elite Deletion sia superiore.

Matt Hardy continua con le provocazioni e si vanta del fatto che, dopo il Final Deletion in TNA e l’Ultimate Deletion in WWE, ha adesso portato l’Elite Deletion in AEW, per cui può ritenersi colui che ha inventato i moderni match cinematici.

Inoltre, Matt Hardy parla della rivoluzione portata a WrestleMania X-Seven, di quanto egli sia stato importante per i Ladder Match e per i TLC Match, del fatto che, con il suo incontro con Rey Mysterio, venne portato nel main event di SmackDown il Cruiserweight Championship per la prima volta nella storia…

Alla fine, Matt Hardy dice di sentirsi in ottima forma e di essere pronto a ricordare al mondo chi è stato e chi può ancora essere. Quando l’ex WWE se ne va, gli Young Bucks non prendono bene questo suo nuovo atteggiamento.

Trent vs Silver

E’ arrivato, finalmente, il motivo del titolo di questa puntata.

Trent (accompagnato da Orange Cassidy) ha messo in palio (per la prima volta nella storia) il Being The Elite World Championship contro John Silver (accompagnato da Alex Reynolds).

Al contrario del torneo, la sfida tra i due atleti della AEW non è stata a golf, ma con un lancio della bottiglia. Come specificato dal Campione, il vincitore sarà colui che riuscirà a far atterrare perfettamente la bottiglia per tre volte.

Dopo diversi tentativi, è John Silver ad arrivare a tre punti prima dell’avversario (rimasto a uno), per cui, nonostante un Trent sconvolto (anche se egli aveva detto di non avere alcun desiderio di detenere il titolo), John Silver è il nuovo Being The Elite World Champion!

Un commosso John Silver assapora il momento che ha atteso da tanti anni, dicendo che questo è il giorno più bello della sua vita. Si conclude, così, il regno di Trent, dopo una sola settimana.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Scopri tutti gli episodi di Being The Elite

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Lio Rush vorrebbe affrontare Hiromu Takahashi
Lio Rush vorrebbe affrontare Hiromu Takahashi