Report NXT 24-07-2019. Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Alla tastiera Alessandro “Jin” Leone per il report dell’ultima puntata di NXT!

Puntata di NXT aperta prima dagli highlights della precedente, poi da un match del Breakout Tournament.

NXT BREAKOUT TOURNAMENT SEMIFINAL MATCH: JORDAN MYLES VS ANGEL GARZA

Veloce e piacevole opener, che stabilisce nuovamente i ruoli degli ex ACH e Garza Jr. rispettivamente come face ed heel. Una buona contesa tra pesi leggeri non solo svolazzanti, molto equilibrata. Garza sembra in vantaggio, ma Myles si riprende. Dopo dei calci, una Clothesline e per concludere un German Suplex.

VINCITORE: JORDAN MYLES

Shane Thorne si sente insultato dal Breakout Tournament e dice che sfonderà tutto da solo.

Johnny Gargano sceglie la sua stipulazione per il match con Adam Cole ad NXT TakeOver: Toronto. L’ex campione seleziona uno Street Fight.

SINGLES MATCH: BIANCA BELAIR VS XIA LI

Squash veloce e di una certa entità per Belair contro un’avversaria non scontatissima, l’ideale per ricordare chi è e quanto conti nel roster femminile di NXT. Dopo aver fermato una reazione della cinese, KOD per concludere.

VINCITRICE: BIANCA BELAIR

Promo di Killian Dain sul suo attacco ai danni di Matt Riddle. Questo era solo un assaggio e non vede l’ora di mostrare a tutti quanto vale.

Dopo l’attacco di settimana scorsa ai danni di Marina Shafir, Mia Yim ha brutalmente assalito Jessamyn Duke al Performance Center, schiantandola contro un armadio e chiudendo il braccio sinistro in una delle porte dell’armadio.

Arriva l’NXT North American Champion, Velveteen Dream. Per lui, perdere la cintura sarebbe come andare all’inferno. Roderick Strong ha venduto l’anima al diavolo per ottenerlo. Per Dream, Strong non è abbastanza forte da sostenere questa sfida, quindi chiama qualcun altro. Roddy si presenta infastidito e dichiara che Dream è spaventato e che nessuno nel continente si merita una title shot a TakeOver: Toronto più di lui La Dream Experience finirà e questo è Undisputed. Ma attenzione…arriva Pete Dunne! L’ex campione del Regno Unito ha ancora un conto in sospeso con Strong e come suo solito gli spezza le dita! Dunne fissa la cintura mentre Dream se ne va.

Strong va a parlare con William Regal, General Manager di NXT, che ha appena parlato con il General Manager di NXT UK, Johnny Saint. Per un po’, Dunne sarà parte di NXT ed ufficializza il Triple Threat Match per TakeOver. Strong vuole affrontare l’inglese settimana prossima.

SINGLES MATCH: IO SHIRAI VS KACY CATANZARO

Dopo neanche un dominio di dominio della nipponica, Candice LeRae arriva ad attaccare la rivale.

VINCITRICE PER SQUALIFICA: IO SHIRAI

Enziguri e Suicide Dive, poi Candice prende una sedia ma Shirai scappa.

Adam Cole si lamenta dell’inserimento di Dunne del match per il titolo Nord Americano e attacca la dirigenza di NXT, che starebbe fregando l’Undisputed ERA. Ciononostante ritiene Strong in grado di vincere il titolo quanto Bobby Fish e Kyle O’Reilly contro gli Street Profits. Infine, sceglie come stipulazione un semplice Singles Match, così che Johnny Gargano non potrà più essere chiamato “Johnny Wrestling”.

SINGLES MATCH: DAMIAN PRIEST VS KEITH LEE

I due applicano il loro stile che unisce il classico dei big men con un po’ di brio. I due si scambiano dei colpi, soprattutto calci, non indifferenti. Priest prova a tenere la contesa maggiormente a terra, mentre Lee non si fa problemi ad essere esplosivo. Entrambi si “picchiano come fabbri” e non dimenticano alcune importanti manovre. Nel finale, Lee è infastidito dall’atteggiamento dell’ex Punishment Martinez. Quest’ultimo però si nasconde dietro l’arbitro, Cyclone Kick ed infine Reckoning.

VINCITORE: DAMIAN PRIEST