Review The New Beginning in Osaka

The New Beginning in Osaka Review

The New Beginning in Osaka Review, Riviviamo insieme The New Beginning in Osaka

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

 
The New Beginning in Osaka, andiamo con l’ultima giornata! L’atmosfera è quella delle occasioni importanti!
Sul ring arrivano I due team, il primo composto da Yuji Nagata, Satoshi Kojima, Hiroyoshi Tenzan e Makabu Nakanishi. Il secondo invece da Ryusuke Taguchi, Toa Henare, Tomoaki Honma e Togi Makabe. Trionfa la squadra della leggenda Nakanishi grazie ad un lariat di Kojima ai danni di Honma, terminato l’incontro Nakanishi prende il microfono e parla al pubblico di Osaka, come sappiamo bene, questa è la sua ultima prestazione alla Osaka-Jō Hall.
Inizia il primo match titolato della card, I Roppongi 3K difendono I titoli di coppia della categoria Jr. contro Yoshinobu Kanemaru ed El Desperado, Il duo rappresentante Suzuki Gun. I due villain giocano sin da subito sulla loro furbizia ed avidità, cercando di colpire I due avversari quanto più possibile fuori dal ring. I membri del Suzuki Gun se le giocano tutto, Kanemaru prova addirittura ad eseguire il mist ai danni di SHO ma il giovane atleta lo chiude in un german suplex. Nel finale SHO e YOH riescono a trionfare grazie ad una manovra tag. Nel post match si presenta sul ring Ryusuke Taguchi che tra le risate ed il clamore del pubblico chiede a Rocky Romero se volesse fare coppia con lui per affrontare i R3K in un match titolato. Romero accetta e YOH conferma l’incontro!
Direttamente dall’America, Finlay e Robinson! In questa serata I due ex campioni faranno coppia con Hiroshi Tanahashi ed il rientrante Kota Ibushi per fronteggiare il team in rappresentanza del BULLET CLUB, ovvero, Tama Tonga, Tanga Loa, Chase Owens e Yujiro Takahashi. È tanto bello vedere Tanahashi crogiolarsi nei cori quanto è strano rivedere Ibushi già sul ring dopo il malessere che lo aveva colpito nelle ultime settimane. Match molto equilibrato, l’asso regala la vittoria al suo team grazie ad un roll-up ai danni di Tanga Loa, terminato l’incontro Il BULLET CLUB si accanisce su Tana ma Ibushi riesce a salvarlo.
Prima di andare alla prossima contesa, annunciate delle tappe del G1 ad Osaka! In più viene annunciato uno show al Madison Square Garden, quest’estate!
Entrano sul ring Zack Sabre Jr. e Taichi, importante tag team match! I due heel, infatti, affronteranno Kazuchika Okada e Will Ospreay. Scontro veramente molto dinamico con gli inglesi che lavorano bene tra loro e stessa cosa tra I due giapponesi. Nel finale Ospreay riesce a colpire Sabre col Sasuke Special e Okada colpisce Taichi con la Rainmaker, vince il duo in rappresentanza del CHAOS. Nel post match l’Aerial Assassin scimmiotta il Submission Master.
Singles match, Jay White vs SANADA! Solita strategia anestetizzante del leader del BULLET CLUB che grazie a Gedo riesce nei suoi malvagi intenti. Nonostante Jay provi ad addormentare il suo avversario, il cavaliere si dimostra sempre molto vispo e più volte lo incalza nella Skull End, non con buonissimi risultati però. Nel finale Switchblade riesce a colpire il suo avversario con la combo Bloody Sunday-Blade Runner, ennesima sconfitta per il membro dei Los Ingobernables de Japòn.
IWGP Jr. Heavyweight Championship, si sfidano Hiromu Takahashi e Ryu Lee! I due partono fortissimi con lariat, suplex e chop che farebbero impazzire anche I fan più scettici. La prima fase si potrebbe riassumere soltanto col termine chop. Ryu Lee prova anche ad eseguire la manovra con cui due anni fa infortunò lo stesso Hiromu, la Phoenix Plex, come piace chiamarla a Kota Ibushi. Il Giapponese scappa più volte da manovre fatali e caricato dal pubblico e dalla rabbia riesce a connettere nel finale una doppia Time Bomb. Hiromu Takahashi mantiene la cintura al termine di un match molto emozionante.
È l’ora del Death Rider! Jon Moxley e Minoru Suzuki si scontrano col titolo degli stati uniti in palio. Moxley attende Minoru sulla rampa, Suzuki arriva e gli porta una sedia, inizia la zuffa! Manovre fuori dal ring spaventose, il Re ha quasi spezzato il braccio dell’americano con una sediata. Suzuki sembra proprio non accusare colpi. Nel finale Mox lo colpisce prima col Rebound Lariat e poi con un semplice Lariat, Suzuki cade. L’ex WWE esegue una Death Rider e vince. Post match, arriva ZSJ e attacca Moxley, clamoroso! L’inglese lo manda giù e afferma di volere il titolo degli Stati Uniti!
È tempo di Main Event! Tetsuya Naito e KENTA si affrontano per le due cinture più importanti della federazione! KENTA entra con l’intero BULLET CLUB, spavaldi come mai lo sono stati. Durante l’entrata di Naito, pubblico in visibilio! Red Shoes espelle l’intera fazione che stava supportando KENTA, dopo qualche minuto di incertezza può iniziare il match. L’uomo più odiato del Giappone prende la bambola di una bambina e la calpesta, sommerso dai fischi. La fase iniziale vede un focus enorme sull’ex NOAH che in tutti I modi gioca contro il pubblico e fa di tutto per rallentare la contesa. Panico ad Osaka! Arbitro a terra, torna Jay White che però viene messo giù da Hiromu. KENTA fa sanguinare Naito grazie ad un lancio sull’angolo esposto, il leader LIJ riesce comunque a sopravvivere e grazie prima alla Valentia e poi alla Destino riesce addirittura a vincere! Finito l’incontro Naito chiama sul ring Hiromu, vuole una contesa con uno dei suoi migliori amici! L’evento finisce con I due membri Ingobernables sotto I coriandoli, con tutto l’oro del mondo.
 

Per rimanere informati sul mondo del wrestling, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordTwitter e Twitch.

Se volete far parte della nostra community, entrate nel gruppo Telegram.