in

WWE | Le parole degli atleti dopo SummerSlam

SummerSlam 2019: le dichiarazioni degli atleti protagonisti dell’ultimo evento WWE

Bentornati cari lettori su The Shield Of Wrestling. SummerSlam 2019 è stato consegnato agli archivi e tra poco andremo a scoprire le parole e le reazioni delle Superstar della WWE a evento concluso.

Drew Gulak si gode la sua difesa titolata

L’atleta della Pennsylvania è riuscito a difendere con successo il Cruiserweight Championship dopo aver battuto Oney Lorcan nel Kick Off.

Dopo la vittoria di quest’ultimo, Cathy Kelley, nel backstage, ha chiesto a Gulak che sensazione ha provato dopo essere uscito in maniera vittoriosa da questo SummerSlam.

“Come ci si sente ad aver vinto? Dopo tre anni trascorsi in WWE a fare nient’altro che provare ad aiutare gli altri a migliorare, provare e cambiare le cose… Ora sto cambiando me stesso. Capisci? Questa è la prova, questa qui è la conferma, la prova è confermata. Sai che il cambiamento è la legge della vita, Cathy? Lo sai? Che l’unica cosa certa in questo universo è il cambiamento? Nulla è permanente tranne il cambiamento, lo hai mai sentito? Eraclito, fai il tuo dovere. Se il cambiamento è la legge della vita, dunque io sono la legge.”

La prima difesa titolata di Alexa Bliss e Nikki Cross

Il tag team formato da Alexa Bliss e Nikki Cross, nell’ultima ultima puntata di RAW, è riuscito a conquistare i WWE Women’s Tag Team Titles in un Fatal 4 Way Elimination Tag Team Match, battendo le Kabuki Warriors, il team di Mandy Rose e Sonya Deville e le precedenti campionesse, le IIconics.
A SummerSlam, sempre nel KickOff, sono riuscite a conservare i loro titoli nella prima difesa titolata, battendo le IIconics.

In seguito al loro match, Cathy Kelley ha domandato loro se le IIconics sarebbero state più pronte se il match fosse stato annunciato molto prima.

“No. Noi siamo campionesse combattive, e la prima cosa che volevamo fare era quella di difendere questi titoli. Non importa come, non importa dove, non importa quando.”

“Siamo pronte a lottare. Non importa quando, se di mattina, di notte, di sera, di giorno, nel pomeriggio, durante il brunch, a colazione, a cena, a pranzo, dopo lo show, di sera. Siamo pronte a qualunque ora e e in qualsiasi posto, come ha detto Alexa.”

“Le IIconics avrebbero potuto avere un giorno, una settimana, un mese per prepararsi, ma noi saremmo comunque uscite vittoriose perché è ciò che facciamo. E noi porteremo la divisione di coppia femminile verso l’infinito…”

“… E OLTRE!”

Becky Lynch nuovo eroe del Canada

“The Man” Becky Lynch è stata la coprotagonista dell’opener di questo SummerSlam: il Submission Match contro Natalya valevole per il RAW Women’s Championship, in cui Becky è riuscita a trionfare grazie alla sua “Dis-arm-her”, difendendo con successo il suo titolo.

Dopo il match, la Kelley ha chiesto alla campionessa di quando ha usato la Sharpshooter durante l’incontro, di che cosa intendeva dimostrare e se si sente il nuovo eroe del Canada.

 “Ogni cosa che sai fare, io posso farla meglio. Poi va bene, non ho vinto con quella, ma non sono una ragazza con un solo trucco, due trucchi, tre trucchi, quattromila trucchi. Posso fare di tutto come ho detto, e l’ho fatto, l’ho provato stasera.

  •  

Io sono il nuovo eroe del Canada e penso che il pubblico di stasera lo abbia apprezzato. Come ho detto, Nattie stava deludendo il Canada e la sua intera carriera, e stasera non vi era nulla di diverso.”

AJ Styles sa di essere migliore di Ricochet

AJ Styles, membro leader dell’O.C. è riuscito a mantenere il suo titolo degli Stati Uniti dall’assalto dell’ex-campione, Ricochet, il quale è rimasto svantaggiato per via del suo infortunio alla gamba.

Dopo la vittoria, AJ, Gallows e Anderson sono stati raggiunti da Charlie Caruso, la quale ha chiesto se al campione degli Stati Uniti se dopo questa vittoria ha dimostrato di essere veramente il più forte tra i due.

“Non ha ancora capito la risposta a questa domanda? Beh, dovrei dirti che è arrivato lì fuori zoppicante, è così? Sarà sicuramente seduto su un lettino da qualche parte con qualcuno che starà controllando le condizioni del suo ginocchio, ok? Sai perché? Perché sono meglio di lui, sono più intelligente di lui, sono nel business da molto prima di lui. Sono un rubacuori, sono un cowboy…”

Bayley elogia le abilità atletiche di Ember Moon

Anche la ragazza di San Jose è riuscita a difendere con successo la sua cintura, battendo la sua sfidante Ember Moon.

In un’intervista dopo il match, la campionessa femminile di SmackDown ha elogiato le doti atletiche della sua avversaria.

“Sicuramente non mi sono infortunata, sono molto dolente. E’ molto atletica per il suo bene, è troppo atletica per me, è anche molto forte. Sono due cose che sapevo di dover affrontare, e uno dei motivi per cui l’ho scelta è perché, dopo Asuka, non ho mai affrontato una del calibro di Ember. E’ molto diversa e sono felice di essere stata capace di tenerle testa, ero solo un po’ spaventata per il finale perché è troppo veloce. Mi fanno male un po’ le costole, ma penso che lei l’abbia fatto di proposito.

  •  

Mi sono fidata del WWE Universe… E’ come ho fatto per un po’. Solo che le cose sono cambiate da quando ho lasciato RAW. Non mi sarei mai aspetta di lottare nel mio primo SummerSlam contro Ember Moon, tra tutte. Non abbiamo mai avuto un match prima a NXT, quindi non mi sarei mai aspettata di trovarmi dove sono ora. Ma mi sono fidata dello Universe per trovarmi dove dovrei essere, dove ho bisogno di essere. Mi sta piacendo e voglio spingere chiunque, è ciò che voglio veramente. L’ho detto ogni volta e giuro che proviene dal mio cuore. Vorrei solamente che tutto questo fosse magico come lo è per me e per chiunque altro.”

Kevin Owens prova cos’è veramente meglio per il business

Notte positiva anche per il “Prize Fighter” Kevin Owens, il quale ha battuto Shane McMahon, tenendo così salva la sua carriera in WWE.

Questo sono state le parole del canadese dopo la sua vittoria.

“Sento di sapere sempre cosa dire, di avere una buona capacità di comunicare come mi sento e cose del genere. Ma ora è un po’ difficile perché questo weekend, quest’intera settimana è stata così… non lo so. A Detroit, martedì scorso, Shane McMahon mi ha conciato per le feste.

Mia moglie e i miei genitori sono abituati a vedere quello che faccio da quasi vent’anni, ma il fatto che mi abbiano contattato dopo il match per sapere come stavo… Tutta la roba di questo genere non è iniziata nel migliore dei modi, e loro erano preoccupati per stasera. Sono presenti tra il pubblico, mia moglie, i miei figli, i miei genitori, alcuni amici di famiglia, la famiglia di mia moglie, e ho dovuto fare questa cosa davanti a loro. Non sono esattamente sicuro di come si siano sentiti quando hanno visto Elias entrare, quando hanno sentito Shane annunciare lo special guest enforcer per forzare quella cavolata. Sono sicuro che si saranno sentiti male quasi quanto me.

Ho superato tutto questo e ho avuto il sostegno dell’intera arena… non so come metterla, è stato bello ma, al di là di questa settimana, anche quando andremo in giro per Toronto a parlare di Summerslam… Ho saltato WrestleMania quest’anno ed è stato veramente difficile. Questa settimana, per me, è stata come WrestleMania, perché SummerSlam è accaduto a Toronto, e tutte le persone a cui voglio bene erano presenti. Ho avuto l’occasione di vedere Edge, Christian, Bret Hart e Trish Stratus. Canadesi come questi hanno aperto le strade a persone come me per arrivare a fare questo. Ho avuto occasione di parlare con loro, ho avuto occasione di rivedere William Regal, che non vedevo da anni, e lui è un grande motivo per cui sono arrivato qui in WWE.

Stasera ho battuto Shane McMahon, davanti tutta la mia famiglia e a chi voglio bene, e di fronte a un pubblico che tiene alla WWE quanto me. Per questo è stato rumoroso, perché loro sanno cos’è meglio per il business e stanno urlando, stanno morendo per far capire loro cos’è meglio per il business, e non è Shane McMahon. Non so cos’altro dire, mi è sembrato un lavoro di squadra: non ero solo io contro Shane McMahon, ma io, la mia famiglia, la gente che mi ha aperto la strada e quasi 17.000 altre persone in quest’arena.”

Il rispetto di Charlotte Flair nei confronti di Trish Stratus

La figlia del “Nature Boy” esce da questa edizione di SummerSlam con quella che sembra essere la vittoria più significativa in tutta la sua carriera. La Flair è riuscita a battere la leggenda femminile e Hall Of Famer Trish Stratus, la quale è tornata a lottare un ultimo match davanti al suo pubblico di casa.

Ecco le parole della none volte campionessa, dopo quest’importante vittoria.

“Non poteva essere più grande di così. Voglio dire, le donne di oggi, della mia generazione, sono cresciute col desiderio di diventare Trish Stratus, Lita, e fare ciò che hanno fatto anche perché hanno lottato nel primo Main Event femminile di RAW. Ma la vera protagonista di stasera è stata la madre con due figli a casa e l’intera carriera terminata più di dieci anni fa. No, lei è la vera vincitrice e la vera protagonista, e spero che il nostro match abbia lanciato un enorme messaggio alle donne che… Non importa se sei madre, se sei stata assente per tanto tempo, se hai smesso. Puoi brillare, sei una Superstar, sei più grande della vita e sei un eroe, una protagonista. Perché, come lei ha detto, quello della madre è un grado superiore a quello della regina. Quindi questo è ciò che ha significato per me stasera, ma…

Continuerò a dire che sono legittimamente la più grande atleta in WWE. Ma no, questo è quello che ha significato per me e sono onorata. Per me è stato più grande di WrestleMania, ho lottato contro Trish Stratus. Spero di essere stata tutto quello che lei ha visto quando è tornata per affrontarmi.”

Trish Stratus onorata di concludere la sua carriera contro Charlotte Flair

E dopo le parole della vincitrice del match, andiamo a sentire quelle della vincitrice morale: Trish Stratus. L’Hall Of Famer e sette volte campionessa è riuscita ad offrire una sorprendente prestazione sul ring, a 43 anni.

Queste sono state le sue parole dopo il match.

“Questo è stato definito un match di ritorno, mi sono allenata e sono stata pronta per questo match di ritorno. Come ogni cosa pronta che aveva una fine, era chiaro che sarebbe stato un match di addio. E così è stato. Ma mi sento onorata di aver lottato con Charlotte Flair, è un onore e un privilegio lottare con una del suo calibro e sono grata che le ragazze abbiano lasciato che mi tuffassi nelle acque di oggi. Ci siamo sicuramente sentite come le ragazze di prima. Abbiamo posto una base ma la costruzione è stata come quella di un grattacielo.

  •  

La voglia di seguire le mie orme non finisce mai. Penso che solo una manciata di persone in questo mondo possono fare ciò che noi facciamo qui, una manciata di persone speciali sicuramente. Sono onorata di essere una di quelle che hanno questa voglia, questa passione che mi accompagnerà per sempre. Quindi, siamo fortunate. I fan sono fantastici, mi hanno supportata come se non lottassi da non so quanto. Dovremo sentirci fortunate di fare ciò che facciamo qui, è un posto bellissimo dove puoi vivere le tue passioni, andare lì e influenzare, ispirare così tante persone.

  •  

Grazie a Toronto. Grazie a te. E’ un duro lavoro e si, è bello tornare. Vedi quanto è stato bello farlo e la passione qui di nuovo, quindi un sacco di divertimento. Farlo nella mia città è stato fantastico come vedere i miei fan, i miei amici, i miei familiari in prima fila. I miei fan ovunque nell’arena, è stato fantastico.”

Per Kofi Kingston, Randy Orton ha superato il limite

Il match tra il WWE Champion Kofi Kingston e Randy Orton è terminato per doppio count-out. Particolare il post-match, con Kofi Kingston che ha rilasciato la sua rabbia sull’ “Apex Predator per aver provocato i suoi figli seduti in prima fila.

Ecco quali sono state le sue dichiarazioni.

“Beh, Catherine, è una cosa avere una disputa con qualcuno, ma una volta che inizi a coinvolgere la famiglia in tutto, il tutto viene portato a un altro livello. La famiglia viene prima di tutto. Ognuno sa quanto è personale questa rivalità tra me e Randy iniziata un decennio fa. E’ molto intensa, in particolar modo sul mio finale, come ho detto in molte altre interviste, questo è qualcosa che ho atteso per molto tempo. Se la mia famiglia è qui per godersi lo show, se i miei figli sono qui per vedere il loro papà, vedermi esibire, vedermi fare il mio lavoro, si stanno divertendo.

Non voglio che chiunque io affronti li guardasse. Randy non deve far uscire per forza il suo atteggiamento più sinistro o altro. Non guardare in direzione di mia moglie, non guardare in direzione dei miei figli, altrimenti ci sarà un problema su tutto. Se cominci a dare problemi alla mia famiglia, sarò costretto a portare questa disputa ad un altro livello.

  •  

Le cose tra me e Randy Orton non sono finite, è sicuro al 100%, perché non mi sento soddisfatto. Mi sento tremare,perché sono arrabbiato, sono furioso, e c’è una limite che non puoi superare. Non importa quanto sia personale tra di noi, sappiamo tutti come Superstar della WWE e membri del roster che c’è un limite che non va superato. Sai cosa intendo dire? Ha una famiglia. Non farei mai niente di simile con la sua famiglia, con i suoi figli se fossero presenti tra il pubblico. Quando oltrepassi quel limite, è un problema; non mi sento soddisfatto. Hai sentito il pubblico, nemmeno loro si sentono soddisfatti per il risultato. Dieci anni di costruzione per terminare in quella maniera. No, decisamente no. Non è finita.”

Seth Rollins su quella che considera la sua più grande vittoria

L’ultima persona ad uscire soddisfatta da SummerSlam è Seth Rollins che è divenuto per la seconda volta Universal Champion, battendo in maniera pulita Brock Lesnar.

Queste sono le parole del neo-campione su quella che considera la vittoria più importante di tutta la sua carriera.

“Onestamente non so nemmeno cosa dire. Mi è costato tutto me stesso per mesi, fisicamente, moralmente, spiritualmente. Mi è costato tutto me stesso per ottenerlo, ed era ciò che volevo. WrestleMania è stato quel che è stato, tenere il titolo per alcuni mesi è stato quel che è stato. Ma quello è stato il Brock Lesnar che volevo, quello è l’avversario che volevo sul ring. Ho bisogno di sapere quanto sono bravo, vado lì ogni notte per dire al mondo quanto sono bravo. Ma questa è la prova, è non potevo farlo senza che lui portasse tutto quello, quello è Brock Lesnar. Per me, questa è stata molto probabilmente la più grande vittoria in tutta la mia carriera. E’ stato più grande di WrestleMania, e così è. L’ho detto anche a RAW, questo è tutto quello sono, tutto quello che ho.”

 

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

RAW

RAW Preview 12-08-19

RAW | Stone Cold Steve Austin sarà presente via Skype