Report Double Or Nothing: Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Alla tastiera Alessandro “Jin” Leone per il primo, storico, PPV della AEW: Double Or Nothing!

Per conoscere la card, alcune info ed i miei pareri alla vigilia di Double Or Nothing vi consiglio di recuperare la mia preview. Ricordo che il kick-off, The Buy In, sarà disponibile su YouTube. Al commento, Alex Marvez ed Excalibur.

CASINO BATTLE ROYAL

Justin Roberts, l’annunciatore per questa sera, ci ricorda le complesse regole della Battle Royal. 5 entranti iniziali, 5 ogni tre minuti, un ultimo come ventunesimo. Il vincitore affronterà il vincitore di quello che è stato appena annunciato come main event (a sorpresa): Kenny Omega vs Chris Jericho. Partono Brandon Cutler, MJF, Michael Nakazawa, Dustin Thomas e Sunny Daze.

Friedman, fischiatissimo, porta durezza e cattiveria nella contesa contro tutti.

Cutler e soprattutto Nakazawa sono però molto over e sostenuti. Cutler è probabilmente quello che rischia maggiormente. I prossimi ad entrare sotto tutti hardcore e si menano prima di entrare: Joey Janela, Jimmy Havoc, Orange Cassidy, Brian Pillman Jr. ed uno che non riguarda questo settore ma è molto gradito dal pubblico: Shawn Spears, The Perfect Ten.

Spinto dal pubblico, l’ex Tye Dillinger punta MJF.

Ingressi diversi: Billy Gunn, Glacier, Jungle Boy, Ace Romero e Isiah Kassidy. Molti riferimenti, negli uno contro uno, a match in altre federazioni, rendendo divertente ma confusionaria la contesa, senza eliminati. Il primo è Nakazawa, con una brutta caduta. Il secondo è Sunny Daze, dopo del Mist di Glacier. Seguono Luchasaurus, Sonny Kiss, Marko Stunt, Marq Quen e la leggenda Hardcore: Tommy Dreamer. Proprio l’ex ECW porta un po’ del suo armamentario nel match, che vanta svariati esperti dell’Hardcore. Resta però l’Innovator Of Violence a controllare questa parte. Resta l’ultimo, colui che ha pescato il Joker…non ho indovinato. Si tratta di Adam Hangman Page, con una fasciatura al ginocchio! Hangman monopolizza questa parte di match e, tra gli altri, riprende con Janela da dove si sono lasciati a ALL IN. Non più Rite Of Passage, ora la finisher si chiama Deadeye e viene eseguita.

Romero elimina Stunt, buttandolo contro i due del Private Party fuori dal ring, ma alle spalle arriva Jungle Boy che butta giù il corpulento nemico.

Dustin Thomas (che, ricordiamo, non ha le gambe) riesce ad eseguire prima una 619 su Janela, poi elimina Spears con una DDT dal paletto. Intanto, Cutler ferma una Famouser ed elimina Gunn. Un tavolo è stato piazzato fuori dal ring, chi ci finirà sopra? Ovviamente Janela, schiantato da una Chokeslam di Luchasaurus per la disperazione di Penelope Ford. Kiss esegue la classica manovra col sedere all’angolo su Dreamer, ma lo elimina. Cassidy e Dreamer realizzano il solito segmento comedy con i colpi palesemente finti, prima che Dreamer lo elimini venendo poi buttato fuori da Havoc. Jungle Boy e Luchasaurus collaborano come nella penultima puntata di Being The Elite, ma il primo viene eliminato con difficoltà da MJF. Ultimi quattro: Luchasaurus, MJF, Jimmy Havoc ed Hangman.

Dopo aver fatto fuori Friedman, Rainmaker di Havoc su Saurus, poi sempre l’inglese in controllo.

Page reversa un suo tentativo e un Big Boot di Saurus elimina il wrestler hardcore. Tombstone Piledriver di Saurus, ma Page lo elimina con un gioco di leve. MJF torna nel ring convinto di aver vinto, ma Buckshot Lariat e viene eliminato.

VINCITORE: ADAM HANGMAN PAGE

Abbiamo quindi uno dei due contendenti al titolo.

Alicia Atout intervista nel backstage Kylie Rae, che è felicissima e rumorosissima e viene zittita da The Librarian, Peter Avalon, che viene zittito a sua volta dall’altra Librarian, Leva Bates. Diventa quindi una gara di “shh!”.

Video promozionale su Cody vs Dustin.

SINGLES MATCH: SAMMY GUEVARA VS KIP SABIAN

Guevara è il più duro e scorretto nelle fasi di prese iniziali, ma Sabian è impeccabile. Scuola britannica, non poteva essere altrimenti. Il Superbad non si risparmia però anche alcune manovre molto in stile cruiserweight, quello di Guevara, che reagisce ma subisce tatticamente. Bellissimo Springboard 450 Senton fuori dal ring di Sabian, a conferma del suo essere un ibrido. Guevara dal nulla trova però un fantastico Suicide Dive. Nel suo controllo, Guevara fa l’errore di provocare l’inglese, che invece sa sempre come voltare la situazione a suo vantaggio. Powerslam, Moonsault Feint alla Andrade e Standing Shooting Star Press per Guevara ma solo due. La risposta, nuovamente, non si fa attendere. Snap Suplex di Guevara fuori dal ring ma l’impatto è talmente duro che entrambi si fanno male. The Best Ever piazza Sabian sdraiato su una barricata, sale sull’apron e lo colpisce sulla schiena con una Shooting Star Press. Spot duro. Guevara chiama il 630 Splash, ma Sabian alza le ginocchia e colpisce con l’Argentine Facebuster.

VINCITORE: KIP SABIAN

Video promozionale su Sadie Gibbs.

Assistiamo all’ingresso nell’arena del commentatore d’eccellenza di questa sera, Jim Ross. Arrivano anche Cody e Brandi con un Pick-Up. Nei corridoi, Matt Jackson incontra il suo incubo: Michael Nakazawa. Uno stagista chiede delle credenziali e Nick lo colpisce con un Superkick.

Sotto la sigla di Being The Elite, gli Young Bucks, Cody, Brandi e Kenny Omega si beccano un pop fortissimo. Tutti vorrebbero introdurre, ma alla fine ha la meglio Kenny. The Cleaner ammette di avere le farfalle nello stomaco, ma il calore del pubblico gli ha dato sicurezza. Matt dice che è fantastico vedere ventimila persone. Cody gli dice che non sono ventimila, ma nel wrestling si arrotonda. Gli spettatori sono quattordicimila. Si usa la parola “rivoluzione” perché questa è una rivoluzione.

Finito il kick-off ed arrivato Jim Ross al tavolo di commento, viene ricapitolata la card. Tra i vari match ci sarà il segmento di presentazione della cintura.

3VS3 TAG TEAM MATCH: SOCAL UNCENSORED (SCORPIO SKY, CHRISTOPHER DANIELS & FRANKIE KAZARIAN) VS STRONG HEARTS (CIMA, LINDAMAN & T-HAWK)

Non poteva mancare, prima del match, il classico promo SCU. Las Vegas, però, è la loro preferita peggior città. Il pubblico è totalmente preso, e alla richiesta di Kazarian sentiamo l’SCU più forte possibile.

Partono Daniels e CIMA, che si conobbero la prima volta ben venti anni fa, in Giappone. Nell’inizio, si scambiano counter e restano sempre alla pari. Kazarian e T-Hawk sono più duri, soprattutto il secondo, molto intenso. Sky ha un forte vantaggio atletico dalla sua. Prova la Hurricanrana ma T-Hawk lo chiude in una Powerbomb da due. CIMA attacca Daniels e Kazarian e con l’ingresso di Lindaman si cerca di isolare. I californiani si ricompongono subito e lottano bene di squadra. Reazione dei membri della OWE davvero dura, il suono dei colpi rimbomba in tutta l’arena. Gli asiatici hanno sviluppato delle strategie di squadra raffinate, ma la carica dei californiani è troppa. Serie di manovre concatenate, German Suplex di Lindaman ma non è tre. Segue una fase ad alta intensità, dove ognuno riesce a lasciare il segno. Angel’s Wing ma su T-Hawk non legale, Deadlift German Suplex di Lindaman ma solo due, Third Rope Meteora di CIMA ma salva Kaz e Scorpio Sky salva tutto con un Suicide Dive su CIMA e Hawk. Nel ring, Lindaman subisce il Best Meltzer Ever.

VINCITORI: SOCAL UNCENSORED

Allie si unisce al tavolo di commento.

Dovrebbe iniziare il Triple Threat femminile. Si presenta Brandi, che dice che ha mentito quando ha detto a tutte che avrebbero potuto vincere. C’è un problema con questo match: lei non vuole un gran match, lei ne vuole uno “Awesome”. E si presenta infatti Awesome Kong!

FATAL FOUR-WAY MATCH: KYLIE RAE VS NYLA ROSE VS BRITT BAKER VS AWESOME KONG

L’ex Karma non si fa problemi né per le avversarie più leggere né per la Rose. Baker la fa cadere fuori dal ring e battagliano lei e la Rae. Awesome Kong prende in braccio Baker uscita fuori dal ring, ma Kylie vola con un Suicide Dive. Torna Nyla Rose, un grosso problema per Kylie. Dopo il massacro rientra Britt, ma dopo poco si becca un Samoan Drop. Kylie riesce con una Sunset Powerbomb dalla posizione di Powerbomb della corpulenta avversaria, ma Baker interrompe il pin. Tower Of Doom con protagonista Awesome Kong, Britt scappa da una sua Powerbomb e con dei Superkick lei e Kylie danno l’assist a Nyla per schiantarla sui gradoni. Swinging Neckbreaker dalla fidanzata di Adam Cole, ma solo due. Deadlift German Suplex di Kylie per un due quasi tre, va a lamentarsi con l’arbitro ma si becca un Superkick e poi un Brainbuster Onto Knee (botchato).

VINCITRICE: BRITT BAKER

TAG TEAM MATCH (15 MINUTES TIME LIMIT): BEST FRIENDS (TRENT BERETTA & CHUCK TAYLOR) VS ANGELICO & JACK EVANS

I Best Friends inizialmente riescono a neutralizzare la lucha libre, ma la situazione dura poco. Avere tutta quella chimica a questi livelli di spettacolarità non è semplice, ma Angelico e Evans riescono bene. Limitare i complimenti alla lucha libre è ingiusto, ma le scorrettezze dei Friends a volte ripagano. Taylor regge il ritmo e riesce ad offendere anche in maniera interessante, come con uno Sliced Bread fuori dal ring. Double Foot Stomp su Jack Evans da Chuckie T, ma solo due. I Friends ora iniziano a lavorare di coppia e riescono a dominare. La vittoria continua però a non arrivare per poco. Evitato il Dudebuster, i due high flyer non riescono a chiudere. Angelico carica Beretta a Fireman’s Carry e Evans sfrutta l’appoggio per un Asai Moonsault su Chuckie T fuori dal ring. Crucifix Buckle Bomb di Angelico e 630 Splash…ma non basta, arriva Taylor all’ultimo secondo! A vuoto il Pescado di Angelico, Doomsday Sexy Chuckie Knee, Taylor vola con un Tope Con Hilo su Angelico e Dudebuster.

VINCITORI: BEST FRIENDS

I Friends propongono un abbraccio, ma le luci si spengono…i Super Smash Brothers sono qui! Evil Uno e Stu Grayson non sono soli, ci sono un sacco di loro servitori che attaccano i presenti! Vogliono però godersi loro due la distruzione finale. I due spariscono poi nel nulla con il loro esercito.

UFFICIALE! 31 agosto, Chicago, Illinois…ALL OUT!

3VS3 TAG TEAM MATCH: RIHO, RYO MIZUNAMI & HIKARU SHIDA VS YUKA SAKAZAKI, EMI SAKURA & AJA KONG

Incontro che svolge quasi una funzione didattica, di presentazione del joshi puroresu al pubblico occidentale. Atletismo, durezza nei colpi mista ad high flying e…comedy. Può piacere o meno, ma svolge correttamente la sua funzione d’intrattenimento, offrendo buone manovre con personaggi caratterizzati in maniera esagerata. La maggiore forza fisica e l’esperienza internazionale portano Aja un po’ fuori da questi schemi. Piledriver proprio di Aja, ma c’è kick-out. A discapito di quanto immaginassi, il pubblico digerisce ed apprezza la contesa. Devastante Back Drop Driver di Aja su Riho, ma è ancora kick-out. Approfittando di una distrazione arbitrale, la Kong e la Shida battagliano rispettivamente con la scatola d’acciaio e con la mazza da kendo. Il ritmo si alza e con esso il lavoro di coppia. Emi Sakura va talmente vicina alla vittoria con un Moonsault che partono time keeper e musica per un momento, ma successivamente verrà schienata dalla sua allieva Hikaru Shida dopo una Bomaye.

VINCITRICI: RIHO, RYO MIZUNAMI & HIKARU SHIDA

SINGLES MATCH: CODY VS DUSTIN

Entrata speciale per Cody, vestito da re, ma che rifiuta di sedersi su un trono (molto simile a quello di Triple H) e anzi lo distrugge.

The American Nightmare è aggressivo e provocatorio (con altre sfide alla WWE, come la posa di Stardust). Fuori dal ring dopo un Suicide Dive di Cody, Dustin cerca di reagire con l’esperienza e va con una Cannonball Senton dall’apron. Andato in difficoltà, Cody si fa una passeggiata, anche nel pubblico, beve e rientra. Con l’arbitro distratto, Brandi tira l’acqua negli occhi dell’ex Goldust. Cody gestisce, lavorando a terra. Dustin reagisce ed intrappola Cody nell’angolo dove un supporto è stato rimosso. Si lancia contro il fratello, ma quest’ultimo schiva e lo manda di faccia contro il punto esposto. Brandi interviene mentre Cody discute con l’arbitro Earl Hebner, colpendo con la Spear. L’arbitro, dubbioso, la espelle. Lei non vuole allontanarsi, allora arriva Diamond Dallas Page a portarla via di forza!

Dopo il colpo sul paletto, Dustin sanguina vistosamente. Cody si spalma del sangue addosso in segno provocatorio.

Mentre Dustin a malapena riesce a vedere per il sangue, Cody continua ad infierire malamente. Il figlio maggiore di Dusty Rhodes non vuole mollare, ma non riesce a colpire con precisione. Curb Stomp di Cody, ma solo due. La reazione vera c’è, Powerslam ma solo due. Cody viene chiuso nella Figure Four Leglock, ma Cody con solo un pugno riesce quasi a schienarlo. La presa resta, ma Cody la capovolge e c’è il rope break. Cody si toglie la cintura dei pantaloni, Dustin gliela prende e lo sculaccia in diretta TV. Sunset Flip Powerbomb, ma solo due. Superplex, Final Cut…ma è solo due! Tentativo di CrossRhodes per parodiare, ma Cody si libera. Low Blow non visto, Beautiful Disaster Kick e CrossRhodes…ma solo due! Dustin colpisce con la CrossRhodes ma è due per un ciuffo. Entrambi sono esausti sul ring tappezzato di rosso. Kudo Driver di Cody, ma non vuole schienare e nemmeno il conto di 10 dell’arbitro. Vuole la vittoria solo con la CrossRhodes.

VINCITORE: CODY

Cody torna nel ring. Dustin è spaventato, ma il fratello vuole chiedergli un favore, perché per lui non deve ritirarsi oggi. Cody ha firmato per un match a Fight For The Fallen, il prossimo evento, per un match tra gli Young Bucks e lui con un suo partner. Ma Cody, commosso, non ha bisogno né di un partner né di un amico, ma del suo fratellone. Abbraccio tra i due, tra gli applausi del pubblico.

A presentare l’AEW World Championship, introdotto dal comico Jack Whitehall…Bret Hart! The Hitman, dopo alcune frasi di rito, chiama sul ring Adam Hangman Page. Si presenta però MJF sullo stage con un microfono. Dopo essersi subito il coro “stronzo!”, MJF prende in giro sia il pubblico sia Bret Hart, scimmiottando l’attacco che subì alla WWE Hall Of Fame. Lui può rappresentare la compagnia, non un cavallo (il simbolo di Page). Consiglia dunque di dare la sua title shot proprio a MJF, che si fa chiamare con i soprannomi di Bret Hart dicendo che gli fanno schifo. Hangman prova l’attacco, ma MJF scappa. Alle sue spalle si presenta Jungle Boy. Friedman prova ad andarsene come se nulla forse, ma arriva un problema decisamente maggiore: Jimmy Havoc. Circondato, l’ex CZW prova a difendersi, ma viene attaccato. Havoc e Boy lo inseguono nel pubblico. Intanto The Hitman rivela la cintura: delle placche dorate, simili nella forma a quelle del titolo IWGP, con la scritta “AEW” al centro.

AAA TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH: YOUNG BUCKS (MATT JACKSON & NICK JACKSON) (C) VS LUCHA BROS (PENTAGON & FENIX)

Se Penta non fa un Cero Miedo in faccia all’avversario non possiamo andare avanti. I Bucks provano a tenere il passo di Fenix, ma è troppo rapido. Fuori dal ring, però, i fratelli più giovani delle rispettive coppie hanno uno scambio alla pari. Gioco di squadra anche per i luchador, con un Double Superkick al centro del ring e uno Sling Blade di Pentagon. Altre combo, ma è solo due. Momento eccellente per i Bucks, che da soli, a turno, riescono ad attaccare entrambi i nemici. Non parlo spagnolo, ma quello che Pentagon sta dicendo sulla mamma dei fratelli Jackson non è carino. I Bucks riescono ancora ad eseguire tutti i classici senza problemi.

Pentagon si libera dal dominio nemico, tag a Fenix che ci regala dei soliti spot da mozzare il fiato, Cutter ma solo due.

Chiunque, quando carico, può affrontare anche entrambi gli avversari contemporaneamente. Direi che ci eravamo scordati di cosa sono in grado di fare i Bucks, quando si parla di lucha libre, specialmente con Nick. Double Sharpshooter, ma i Bucks mollano per il rope break. I Bucks provano qualcosa di nuovo, la finisher dei Motor City Machine Guns, la Powerbomb – Sliced Bread Combo, ma è solo due. Questa manovra fu spesso fatale per i Jackson. I quattro sembra quasi che sappiano cosa pensino gli altri, non riescono a prevalere. Sull’apron, Fenix fa da gradino per un Flip Piledriver di Penta, poi entra nel ring e colpisce anche lui con un Flip Piledriver, ottenendo un due vicinissimo al tre. Fear Factory e Swanton Bomb, ma non basta. Pentagon prepara la Sacrifice Armbreaker, ma si becca un Superkick in salvataggio. Fenix prova a volare, ma si becca un Double Superkick.

Turnbuckle Brainbuster e More Bang For Your Buck, ma non basta.

I Bucks copiano l’Assisted Fear Factory e Nick mette fuori gioco Fenix con una Senton Plancha, ma è due. Tentativo di Meltzer Driver a vuoto e Sacrifice Armbreaker riuscita. Pentagon Driver…ma è due! Fenix punta il braccio rotto a suon di Superkick, vorrebbe chiudere ma Matt lo anticipa prendendo in posizione Tombstone. Con un braccio solo riesce a tenerlo in tempo, affinché Nick chiuda il Meltzer Driver.

VINCITORI ED ANCORA CAMPIONI: YOUNG BUCKS

SINGLES MATCH: CHRIS JERICHO VS KENNY OMEGA

Subito entrambi molto aggressivi e rapidi, con un prematuro tentativo di V-Trigger. Omega prova la Hurricanrana, Jericho ribalta nei Walls Of Jericho ma Omega si butta fuori dal ring. Y2J suona manualmente la campana, ma subisce i colpi di The Cleaner. Omega tenta il Moonsault da una barricata, ma Jericho lo butta nel pubblico. Y2J prende possesso di una telecamera, ma Omega gli sputa dell’acqua contro. Subito You Can’t Escape, ma è solo un due. Dopo qualche colpo, Omega sanguina leggermente, ma rimane un problema per Jericho. Chris prende un tavolo da sotto il ring, ma Omega prima con un Dropkick e poi con un Tope Con Hilo lo neutralizza. Mette il tavolo sopra Jericho e colpisce con uno Springboard Double Foot Stomp. V-Trigger all’angolo per Jericho. Y2J lotta per evitare di subire l’Avalanche Dragon Suplex, ma al terzo tentativo ne subisce un Back. Neutralizzata la V-Trigger ma anche il Lionsault, V-Trigger a segno ma German Suplex di Jericho. Due Lionsault, ma è due.

Codebreaker bloccata, V-Trigger, tentativo di Tiger Driver ma Back Body Drop di Jericho fuori dal ring che sfonda il tavolo.

Sprinboard Dropkick di Jericho con Omega sull’apron. Omega prova un volo dalla terza corda, si becca una Codebreaker al volo…ma è solo due! Jericho prova ma non chiude le Walls Of Jericho. V-Trigger bloccata al volo e Walls Of Jericho chiuse nel centro del ring. Jericho prova a renderla una Liontamer ma Omega si libera e colpisce una delle più forti V-Trigger possibili. One Winged Angel counterata in una DDT. Jericho prova il Lionsault, Omega prova a prenderlo nella One Winged Angel ma DDT di nuovo. Codebreaker ma non schiena, debutta la Judas Effect…e vince!

VINCITORE: CHRIS JERICHO

Preso il microfono, Y2J inizia ad offendere il pubblico per i possibili “boo”. Questo, nonostante tutto, è ancora il suo momento. Per mesi ha continuato a dire che Chris Jericho è la AEW. Non è una compagnia per i fan, è una compagnia per lui, per dimostrare quanto è importante. Tutti i successi della AEW sono merito suo. Aveva promesso: dopo aver sconfitto Omega, avrebbe preteso dal pubblico e dalla AEW un “grazie”.

Arrivano i fischi…MA ARRIVA JON MOXLEY!

L’ex Dean Ambrose è qui! DIRTY DEEDS! DIRTY DEEDS ANCHE ALL’ARBITRO! Saluta Omega…DIRTY DEEDS-NO! OMEGA RISPONDE! RISSA FUORI DAL RING! RISSA NEL PUBBLICO! ANCHE NELLA SCENEGGIATURA! DIRTY DEEDS SULLE FICHES! ATTITUDE ADJUSTEMENT DALLA SCENEGGIATURA!