#SpeakingOut: il movimento dilaga anche nel wrestling
#SpeakingOut: il movimento dilaga anche nel wrestling

#SpeakingOut: il movimento dilaga anche nel wrestling

L'hashtag viene utilizzato da tutte le vittime dei casi di abusi sessuali

#SpeakingOut: il movimento dilaga anche nel wrestling. La rivolta sociale delle scorse ore nel mondo del wrestling ha un nome.

Le vittime adesso parlano e lo fanno a voce alta. Quanto vissuto in queste ultime ore è uno scandalo senza precedenti e sta capovolgendo tutto il sistema wrestling. Dalla denuncia di Victoria, ex compagna di David Starr fino alle più recenti accuse verso Matt Riddle e Gentleman Jack Gallagher, i fan stanno assistendo a bocca aperta a questa catena di denunce. Tutte ciò si racchiude in un solo hashtag, #SpeakingOut

Il grido delle vittime

Lo Speak Up Movement ha unito negli anni tutte le vittime, per la maggior parte donne, che hanno subito abusi e violenze sessuali. Nelle ultime ore tutte le vittime hanno deciso di urlare al mondo i loro eventi che li hanno traumatizzati per molto tempo. Si tratta di un urlo comune, uno sfogo contro ogni sorta di violenza le quali, fossero davvero accertate, sarebbero delle gran brutte tegole per tutti gli autori di tali gesti.

Diverse superstar supportano il movimento

Sono in tanti ad aver supportato questo movimento. Qua sotto vi mostriamo una parte dei messaggi caricati sui loro profili Twitter:

Spero che la nostra industria riesca a sbarazzarsi in fretta di questi abusatori e predatori sessuali. A tutti i coraggiosi che hanno raccontato lo loro storie, mi dispiace davvero per quello che avete passato.

Ho acceso solo ora i Social media e… WOW. Vedere così tanti di voi gridare contro questi disgustosi esseri umani mi rende davvero triste ma sono fiera di voi per aver raccontato le vostre storie. Continuate a parlare. Vi vogliamo bene, avete il nostro supporto.

Sono disgustato da quel che leggo. Avete fatto bene a parlare. Spero che il Wrestling Britannico diventi un posto migliore e sicuro per tutti. Questo aprirà gli occhi a tutti e comporterà un grosso cambio.

Quello che ho letto oggi mi fa male allo stomaco. Sono dispiaciuto tutte le persone che hanno raccontato le loro storie per aver passato questi brutti momenti. Grazie per il vostro coraggio. Ai miei colleghi, se avete bisogno di un confidente, sarà un onore aiutarvi.
Gli abusi sessuali devono smettere. #SpeakingOut

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Rey Mysterio non ha intenzione di lottare contro Dominik
Rey Mysterio non ha intenzione di lottare contro Dominik
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: